Restaurazione di u Cristianesimu Apostolicu di u I Seculu
Un Diu è un Signore
Un Diu è un Signore

Un Diu è un Signore

Un Diu, u Babbu, è un Signore, Ghjesù Cristu

Una dichjarazione chjara chì identifica è distingue u Diu unicu, u Babbu da u Signore unicu, Ghjesù Cristu hè 1 Curintini 8: 4-6. Quì Paulu dice: "ùn ci hè micca Diu, ma unu" è quandu identifica quale hè Diu, hè specificamente u Patre, chì hè a fonte di tutte e cose è per quale esistemu. Paulu ricunnosce ancu in questu passaghju chì ci sò parechji "dii" è parechji "signori", ma, in un sensu strettu, ci hè unu chì duvemu cunsiderà Diu è ci hè quellu chì duvemu cunsiderà cum'è Signore. Diu hà fattu Ghjesù à tempu Signore è Cristu (Atti 2:36). In a categuria di "dei" hè solu Diu u Babbu. In a categuria di "signori" hè quellu Signore, Ghjesù Cristu (Ghjesù Signore Messia). L'unicu Diu è Babbu hè u Diu è Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu (1 Pet 1: 3, 2 Cor 1: 2-3).

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

1 Curinzi 8: 4-6, Ci hè un Diu Diu u Patre, è un Signore Ghjesù Cristu

"... ùn ci hè micca Diu, ma unu". 5 Perchè ancu s'ellu ci pò esse cusì chjamati dei in u celu o in a terra-cum'è in effetti ci sò parechji "dii" è parechji "signori" - 6 added per noi ci hè un Diu, u Babbu, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu.

Atti 2:36, Diu l'hà fattu Signore è Cristu, Ghjesù

36 Chì tutta a casa d'Israele sappia dunque cun certezza chì Diu l'hà fattu à tempu Signore è Cristu, questu Ghjesù chì avete crucifissu. "

1 Petru 1: 3, Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu! Sicondu a so grande misericordia, ci hà fattu nasce di novu in una speranza viva per mezu di a risurrezzione di Ghjesù Cristu da i morti

2 Corinzi 1: 2-3, u Diu è Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

2 Grazia à voi è pace da Diu, u nostru Babbu è da u Signore Ghjesù Cristu3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, u Babbu di e misericordie è Diu di tuttu cunfortu

Mappa Biblica di Significatu

A capiscitura core di esse un Diu, u Babbu, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu (1 Cor 8: 5-6) perfettamente in a carta biblica di significatu quì sottu. L'unicu Diu è Babbu hè a surghjente di tutte e cose, è esistemu (simu una nova creazione) per mezu di Cristu. 

Nisun Diu, ma unu - un Diu u Babbu

E Scritture, cumprese u Shema Ghjudeu, l'affirmazione di a singularità di Diu, affirmanu chì ùn ci hè Diu, ma unu (u Babbu).

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

1 Curinzi 8: 4-6, Ci hè un Diu Diu u Patre, è un Signore Ghjesù Cristu

"... ùn ci hè micca Diu, ma unu. " 5 Perchè ancu s'ellu ci pò esse cusì chjamati dei in u celu o in a terra-cum'è in effetti ci sò parechji "dii" è parechji "signori" - 6 added per noi ci hè un Diu, u Babbu, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu.

Deuteronomiu 6: 4-5, u Signore (YHWH) u vostru Diu, u Signore (YHWH) hè unu

4 «Senti, o Israele: U Signore u nostru Diu, u Signore hè unu. 5 Amerai u Signore, u to Diu, di tuttu u to core è di tutta a to anima è di tutte e to forze.

Mark 12: 29-30, U Signore (YHWH) u vostru Diu, u Signore (YHWH) hè unu

29 Ghjesù rispose: "U più impurtante hè, 'Senti, o Israele: U Signore u nostru Diu, u Signore hè unu. 30 È amarà u Signore u to Diu cù tuttu u to core è cù tutta a to anima è cù tutta a to mente è cù tutte e to forze.

Ghjuvanni 17: 1-3, "Babbu ... tù u solu veru Diu"

1 Quandu Ghjesù avia dettu ste parolle, alzò l'ochji versu u celu, è disse: "Babbu, hè ghjunta l'ora; glurificà u to Figliolu per chì u Figliolu ti glurifichi, 2 postu chì l'avete datu l'autorità nantu à tutte e carne, per dà a vita eterna à tutti quelli chì l'avete datu. 3 È questu hè a vita eterna, chì ti cunnoscenu, u solu veru Diu, è Ghjesù Cristu chì vo avete mandatu.

Efesini 4: 6, un Diu è Babbu di tutti, chì hè sopra à tutti, à traversu tutti è in tutti

6 un Diu è Babbu di tutti, chì hè sopra à tutti è per tutti è in tutti

Diu hè u Diu è u Babbu di u Signore Ghjesù

Questi versi indicanu una distinzione trà u Diu unicu, u Patre, è u Signore unicu, Ghjesù Cristu. Ghjesù hà riferitu à Diu cum'è u so Diu è u Patre cum'è u so Babbu. Diu hè u Diu è Babbu di Ghjesù.

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

Ghjuvanni 8:54, "hè u mo Babbu chì mi glurifica"

54 Ghjesù rispose:Se mi glorificu, a mo gloria ùn hè nunda. Hè u mo Babbu chì mi glurifica, di quale dite: 'Ghjè u nostru Diu.

Ghjuvanni 10:17, "Per questa ragione u Patre mi ama"

17 Per questa ragione u Babbu mi ama, perchè aghju datu a mo vita chì possu ripiglià lu.

Ghjuvanni 10:29, "U mo Babbu hè più grande di tutti"

29 U mo Patre, quale m'hà datu à mè, hè più grande di tutti, è nimu ùn hè capace di strappalli da a manu di u Babbu.

Ghjuvanni 14:28, "u Patre hè più grande chè mè"

28 Mi hai intesu dì, "Vaju andà, è aghju da vene à voi." Sì mi amassi, vi sarete raligratu, perchè Andaraghju versu u Babbu, chì u Babbu hè più grande cà mè.

Ghjuvanni 17: 1-3, voi u solu veru Diu è Ghjesù Cristu ch'ellu hà mandatu

1 Quandu Ghjesù avia dettu ste parolle, alzò l'ochji versu u celu, è disse: "Babbu, hè ghjunta l'ora; glurificà u to Figliolu per chì u Figliolu ti glurifichi, 2 postu chì l'avete datu l'autorità nantu à tutte e carne, per dà a vita eterna à tutti quelli chì l'avete datu. 3 È questu hè a vita eterna, chì ti cunnoscenu, u solu veru Diu, è Ghjesù Cristu chì hai mandatu.

Ghjuvanni 20:17, "Ascendu à u mo Diu è u to Diu"

17 Ghjesù li disse: "Ùn ti attaccà à mè, perchè Ùn sò ancu cullatu versu u Patre; ma vai à i mo fratelli è li dice: 'Aghju ascendendu versu u mo Babbu è u vostru Babbu, versu u mo Diu è u to Diu. ""

1 Curinzi 11: 3, u capu di Cristu hè Diu

3 Ma vogliu chì capisca què u capu di ogni omu hè Cristu, u capu di una moglia hè u so maritu, è u capu di Cristu hè Diu.

2 Corinzi 1: 2-3, u Diu è Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

2 Grazia à voi è pace da Diu, u nostru Babbu è da u Signore Ghjesù Cristu.  3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, u Babbu di e misericordie è Diu di tuttu cunfortu

Colossians 1: 3, Diu, u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

3 Ringraziemu sempre Diu, u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, quandu preghemu per voi

1 Petru 1: 3, Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu! Sicondu a so grande misericordia, ci hà fattu nasce di novu in una speranza viva per mezu di a risurrezzione di Ghjesù Cristu da i morti

Ci hè un Diu Babbu, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu

A Scrittura afferma chì ùn ci hè micca Diu, ma unu è chì questu Diu hè u Patre da quale sò tutte e cose è per quale esistemu. 

1 Curintini 8: 4-6 (ESV), Ci hè un Diu Diu u Patre, è un Signore Ghjesù Cristu

"... ùn ci hè micca Diu, ma unu". 5 Perchè ancu s'ellu ci pò esse cusì chjamati dei in u celu o in a terra-cum'è in effetti ci sò parechji "dii" è parechji "signori" - 6 added per noi ci hè un Diu, u Babbu, da quale sò tutti e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu.

Proverbi 3:19 (LSV), YHWH hà fundatu a terra per saviezza

YHWH hà fundatu a terra per saviezza, || Hà preparatu u celu capiscendu.

Salmi 33: 6 (LSV), Per a parolla di YHWH è u soffiu di a so bocca

Da a parolla di YHWH || I celi sò stati fatti, || È tuttu u so òspite da u soffiu di a so bocca.

Salmi 110: 30-33 (LSV), Diu crea da u so Spìritu, YHWH si ralegra in e so opere

You mandate u vostru Spìritu, sò creati, || È Rinnovate a faccia di a terra. A gloria di YHWH hè di tutti i tempi, || YHWH si ralegra in e so opere, Quale hè chì cerca à a terra, è trimuleghja, || Ellu vene contr'à e muntagne, è fumanu. Cantu à YHWH durante a mo vita, || Cantu lode à u mo Diu mentre esistu.

Luke 1: 30-35 (ESV), Ghjesù hà ancu creatu da Diu

30 È l'ànghjulu li disse: Ùn àbbia paura, o Marì, perchè hai trovu grazia à Diu. 31 Ed eccu, concepirete in u to senu è duverete un figliolu, è chjamerete u so nome Ghjesù. 32 Serà grande è serà chjamatu u Figliolu di l'Altissimu. È u Signore Diu li darà u tronu di u so babbu David, 33 è hà da regnà per sempre nantu à a casa di Ghjacobbu, è di u so regnu ùn ci serà più fine ". 34 È Maria disse à l'ànghjulu: "Cumu serà, postu ch'e sò vergine?" 35 È l'ànghjulu li rispose:U Spìritu Santu ghjunghjerà nantu à voi, è a putenza di l'Altìssimu vi cuprerà; dunque u zitellu da nasce serà chjamatu santu - u Figliolu di Diu.

Ghjuvanni 1: 1-4, 14 (Ginevra 1599), Tutte e cose (cumpresu Cristu) sò un pruduttu di a Parolla di Diu (Logos)

1 In u principiu era a Parolla, è a parolla era cun Diu, è quella Parolla era Diu. 2 listessa era in principiu cun Diu. 3 Tutte e cose sò state fatte da questu, è senza ellu ùn era fattu nunda chì era fattu. 4 In era a vita è a vita era a luce di l'omi ... 14 È quella Parolla hè stata fatta carne è hà campatu trà di noi (è avemu vistu a so gloria, cum'è a gloria di l'unicu generu Figliolu di u Babbu) pienu di grazia è di verità.

  • A Parolla (Logos) pò esse capita cum'è a saviezza parlata di Diu chì appartene à a saviezza di Diu, a comprensione, i penseri, u ragiunamentu, u scopu di u pianu, a logica, l'intenzioni, ecc.
  • A maiò parte di e traduzzione in inglese sò pregiudiziali per ingannà u lettore per presumere chì a Parolla hè un Cristu preincarnatu. Ginevra hè una traduzzione megliu ma hà ancu qualchì prublema. 
  • A Parolla fatta carne = Diu parlendu à Ghjesù in esistenza secondu a so saviezza
  • Per avè una megliu cunniscenza nantu à u Prologu di Ghjuvanni vede https://understandinglogos.com - Capisce u veru significatu di i loghi in u prologu di Ghjuvanni. 

Atti 3:26 (ESV), Diu hà risuscitatu u so servitore

26 Diu, dopu avè risuscitatu u so servitore, u mandò à voi prima, per benedì vi girendu à ognunu di voi da a vostra gattivezza ".

Galati 4: 4-5 (ESV), Diu hà mandatu u so Figliolu, natu da una donna

4 Ma quandu a pienezza di u tempu era ghjunta, Diu hà mandatu u so Figliolu, natu da donna, natu sottu a lege, 5 per riscattà quelli chì eranu sottu a lege, per pudè riceve l'adopzione cum'è figlioli.

Rumani 5: 14-21 (ESV), Ghjesù hè un tipu d'Adamu (creazione diretta di Diu)

14 Eppuru a morte regnava da Adamu à Mosè, ancu nantu à quelli chì u peccatu ùn era micca cum'è a trasgressione di Adam, chì era un tipu di quellu chì avia da vene.

1 Curintini 15:45 (ESV), Ghjesù hè l'ultimu Adamu (creazione diretta di Diu)

45 Cusì hè scrittu: "U primu omu Adamu hè diventatu un essere vivu"; l'ultimu Adam hè diventatu un spiritu chì dà a vita.

Diu hà fattu Ghjesù à tempu Signore è Cristu

Una di e cose principali chì l'Apostuli predicavanu in Atti hè chì Diu hà fattu Ghjesù Signore è Cristu (Atti 2:36). Questu hè in riferimentu à a risurrezzione (Atti 2: 24-32) è l'esaltazione à a diritta di Diu (Atti 2: 33-35). Questu hè ciò chì hè insegnatu da l'Apostuli in tuttu u libru di l'Atti è hè spressu chiaramente in Filippini 2: 8-11, Efesini 1: 17-23, è in Rivelazione 12:10 è Rivelazione 20: 6. Ghjesù hè oramai cunsideratu Signore Messia (Untu) in virtù di u putere è di l'autorità chì Diu li hà datu. 

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

Atti 2:36, Diu l'hà fattu Signore è Cristu

36 Chì tutta a casa d'Israele sappia dunque cun certezza chì Diu l'hà fattu à tempu Signore è Cristu, questu Ghjesù chì avete crucifissu ".

Atti 3:13, Diu hà glurificatu u so servitore Ghjesù

13 U Diu d'Abràhamu, u Diu d'Isaac, è u Diu di Ghjacobbu, u Diu di i nostri babbi, glurificò u so servitore Ghjesù, chì avete liberatu è nigatu in presenza di Pilatu, quandu ellu avia decisu di liberallu.

Atti 3:18, Diu hà preditu chì u so Cristu suffria

18 Ma chì Diu preditu da a bocca di tutti i prufeti, quellu u so Cristu suffria, cusì hà rializatu.

Atti 4:26, contru à u Signore è contru à u so Untu (Cristu)

26 I rè di a terra si pusonu, è i capi eranu riuniti, contru à u Signore è contru à u so Untu'-

Atti 5: 30-31, Diu l'hà esaltatu à a so manu diritta cum'è Leader è Salvatore

30 U Diu di i nostri babbi hà risuscitatu à Ghjesù, chì tù ai tombu impiccendulu à un arburu. 31 Diu l'hà esaltatu à a so diritta cum'è Capimachja è Salvatore, per dà u pentimentu à Israele è u perdonu di i peccati. "

Atti 17: 30-31, Diu ghjudicherà u mondu in ghjustizia da un omu ch'ellu hà numinatu

30 I tempi di l'ignuranza chì Diu hà trascuratu, ma avà cumanda à tutte e persone di ogni locu di pentassi, 31 perchè hà fissatu un ghjornu chì ghjudicherà u mondu in ghjustizia da un omu ch'ellu hà numinatu; è hà datu l'assicuranza à tutti, fendu risuscità da i morti ".

Filippini 2: 8-11, Diu l'hà altamente esaltatu è l'hà datu

8 È essendu truvatu in forma umana, si hà umiliatu diventendu ubbidiente finu à a morte, ancu a morte nantu à una croce. 9 Dunque Diu l'hà altamente esaltatu è hà datu à ellu u nome chì hè sopra ogni nome, 10 cusì chì à nome di Ghjesù ogni ghjinochju deve inchinassi, in u celu è in a terra è sottu à a terra, 11 e ogni lingua confessa chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu u Babbu.

Efesini 1: 17-23, Diu u pusò à a so manu diritta in i lochi celesti

17 chì u Diu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, u Babbu di a gloria, pò dà ti u Spiritu di saviezza è di rivelazione in a cunniscenza di ellu, 18 avendu l'ochji di i vostri cori illuminati, affinchì sapiate quale hè a speranza à quale ellu vi hà chjamatu, chì sò e ricchezze di a so gloria eredità in i santi, 19 è chì hè a grandezza incommensurabile di u so putere versu noi chì credimu, secondu u travagliu di a so grande putenza 20 ch'ellu hà travagliatu in Cristu quandu u hà risuscitatu da i morti è l'hà pusatu à a so manu diritta in i lochi celesti, 21 assai sopra tuttu regula è autorità è putenza è duminazione, è sopra ogni nome chì si chjama, micca solu in questa epoca ma ancu in quellu à vene. 22 E pusò tutte e cose sottu à i so pedi è u dete cum'è capu sopra tutte e cose à a chjesa, 23 chì hè u so corpu, a pienezza di quellu chì riempie tuttu.

Revelazione 12:10, regnu di u nostru Diu è l'autorità di u so Cristu

10 È aghju intesu una voce alta in u celu, dicendu: "Avà a salvezza è u putere è u regnu di u nostru Diu è l'autorità di u so Cristu sò ghjunti, chì l'accusatore di i nostri fratelli hè statu cacciatu, chì l'accusa ghjornu è notte davanti à u nostru Diu.

Revelazione 20: 6, Preti di Diu è di Cristu

6 Beatu è santu hè quellu chì participa à a prima risurrezzione! Sutta tali a seconda morte ùn hà micca putere, ma saranu preti di Diu è di Cristu, è regneranu cun ellu per mille anni.

Ghjesù hè un servitore (agente) di Diu 

In tuttu u Novu Testamentu, Ghjesù si identifica è hè identificatu da l'altri cum'è agente di Diu. 

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

Matteu 12:18, Eccu u mo servitore chì aghju sceltu

 18 "Eccu, u mo servitore chì aghju sceltu, u mo amatu cù quale a mo ànima hè piacevule. Puderaghju u mo Spìritu nantu ad ellu, è proclamarà ghjustizia à i pagani.

Luke 4: 16-21, "U Spìritu di u Signore hè nantu à mè, perchè m'hà untu"

È ghjunse in Nazaretta, duv'ellu era statu allevatu. È cum'era a so abitudine, andò à a sinagoga u ghjornu di u sàbatu, è s'arrizzò per leghje. 17 È u libru di u prufeta Isaia li fù datu. Svolse u rotulu è truvò u locu induve era scrittu, 18 "U Spìritu di u Signore hè nantu à mè, perchè m'hà untu per proclamà una bona nutizia à i poveri. Mi hà mandatu per proclamà a libertà à i prigiuneri è ripiglià a vista à i cechi, per mette in libertà quelli chì sò oppressi, 19 per proclamà l'annu di u favore di u Signore. " 20 Eppo arricciò u pergamenu, u rimesse à u servitore è si pusò. È l'ochji di tutti in a sinagoga eranu fissi nantu ad ellu. 21 E cuminciò à dilli:Oghje sta Scrittura hè stata cumpiita in a vostra audizione. "

Ghjuvanni 4:34, "U mo manghjà hè di fà a vuluntà di quellu chì m'hà mandatu"

34 Ghjesù li disse:U mo manghjà hè di fà a vuluntà di quellu chì m'hà mandatu è di compie u so travagliu.

Ghjuvanni 5:30, "Ùn cercu micca a mo vulintà ma a vuluntà di quellu chì m'hà mandatu"

30 «Ùn possu fà nunda per contu meiu. Quandu sentu, ghjudicheghju, è u mo ghjudiziu hè ghjustu, perchè Ùn cercu micca a mo propria vulintà ma a vuluntà di quellu chì m'hà mandatu.

Ghjuvanni 7: 16-18, "U mo insignamentu ùn hè micca u mo, ma quellu chì m'hà mandatu".

16 Ghjesù li rispose:U mo insignamentu ùn hè micca u mo, ma quellu chì m'hà mandatu. 17 Se a vuluntà di qualcunu hè di fà a vulintà di Diu, saperà se l'insignamentu hè di Diu o sì parlu per contu meiu. 18 Quellu chì parla per sè stessu cerca a so gloria; ma quellu chì cerca a gloria di quellu chì l'ha mandatu hè veru, è in ellu ùn ci hè micca falsità.

Ghjuvanni 8: 26-29, Ghjesù hà parlatu cum'è u Patre l'ha amparatu

6 Aghju assai da dì di voi è assai da ghjudicà, ma quellu chì m'hà mandatu hè veru, è dichjaru à u mondu ciò chì aghju intesu da ellu. " 27 Ùn capìanu micca ch'ellu l'avia parlatu di u Babbu. 28 Allora Ghjesù li disse: "Quandu averete alzatu u Figliolu di l'omu, allora saprete chì sò eiu è chì Ùn facciu nunda per contu meiu, ma parlate cum'è u Babbu m'hà amparatu. 29 È quellu chì m'hà mandatu hè cun mè. Ùn m'hà micca lasciatu solu, perchè facciu sempre e cose chì li piacenu ".

Ghjuvanni 8:40, "eu, un omu chì vi hà dettu a verità chì aghju intesu parlà da Diu"

40 ma avà mi circate di tumbà, un omu chì vi hà dettu a verità chì aghju intesu parlà da Diu. Questu hè micca ciò chì Abraham hà fattu.

Ghjuvanni 12: 49-50, Quellu chì l'hà mandatu li hà datu un cumandamentu - chì dì è chì parlà

49 For Ùn aghju micca parlatu per contu meiu, ma u Babbu chì m'hà mandatu m'hà datu ellu stessu un cumandamentu - chì dì è chì parlà. 50 È sò chì u so cumandamentu hè a vita eterna. Ciò chì dicu, dunque Dicu cum'è u Babbu m'hà dettu. "

Ghjuvanni 14:24, "A parolla chì sentite ùn hè micca a mo, ma di u Babbu"

24 Quellu chì ùn mi ama micca mantene e mo parolle. È a parolla chì sentite ùn hè micca a mo, ma quella di u Patre quale m'hà mandatu.

Ghjuvanni 15:10, aghju tinutu i cumandamenti di u Babbu è stà in u so amore

10 Se tenete i mo cumandamenti, rimarrete in u mo amore, cum'è Aghju tinutu i cumandamenti di u Babbu è campu in u so amore.

Atti 2: 22-24, Un omu consegnatu secondu u pianu è a cunniscenza di Diu

22 "Omi d'Israele, sintite ste parolle: Ghjesù di Nazaretta, un omu attestatu da voi da Diu cù opere putenti è meraviglie è segni chì Diu hà fattu per ellu in mezu à voi, cum'è voi stessu sapete - 23 stu Ghjesù, liberatu secondu u pianu definitu è ​​a cunniscenza di Diu, avete crucifissu è tombu da e mani di l'omi senza lege. 24 Diu l'hà risuscitatu, perdendu e pene di a morte, perchè ùn era micca pussibule per ellu esse tenutu da ella.

Atti 3:26, Diu hà risuscitatu u so servitore

26 Diu, dopu avè risuscitatu u so servitore, u mandò à voi prima, per benedì vi girendu à ognunu di voi da a vostra gattivezza ".

Atti 4: 24-30, preghiera di i Credenti

24 ... anu alzatu a voce inseme à Diu è disse: "Sovranu Signore, chì hà fattu u celu è a terra è u mare è tuttu ciò chì ci hè, 25 chì, per via di a bocca di u nostru babbu David, u to servitore, hà dettu da u Spìritu Santu: "Perchè i pagani si furonu, è i populi tramanu in vain?" 26 I rè di a terra si pusonu, è i capi eranu riuniti, contru à u Signore è contru à i so Unti'- 27 perchè veramente in questa cità ci sò stati riuniti contr'à u to santu servitore Ghjesù, chì tù hai untu, Erode è Ponziu Pilatu, cù i pagani è i populi d'Israele, 28 per fà tuttu ciò chì a vostra manu è u vostru pianu avianu predestinatu à realizà. 29 E ora, Signore, fighjate e so minacce è cuncede à i to servitori per cuntinuà à parlà a vostra parolla cù tuttu boldness, 30 mentre stendi a manu per guarisce, è segni è meraviglie sò fatti u nome di u to santu servitore Ghjesù. "

Atti 10: 37-43, Hè quellu nominatu da Diu per Ghjudicà

37 sapete voi stessu ciò chì hè accadutu in tutta a Ghjudea, à partesi da a Galilea dopu à u battesimu chì Ghjuvanni hà dichjaratu: 38 quantu Diu hà untu à Ghjesù di Nazaretta cù u Spìritu Santu è cun putenza. Andò per fà u bè è guarì tutti quelli chì eranu oppressi da u diavulu, perchè Diu era cun ellu39 È simu testimoni di tuttu ciò ch'ellu hà fattu in u paese di i Ghjudei è in Ghjerusalemme. L'anu messu à morte appiccicatu à un arburu, 40 ma Diu u hà risuscitatu u terzu ghjornu è u fece cumparì, 41 micca à tutte e persone ma à noi chì eranu stati scelti da Diu cum'è testimoni, chì avemu manghjatu è betu cun ellu dopu à a so risurrezzione. 42 È ci hà urdinatu di predicà à u populu è di testimunià què hè quellu numinatu da Diu per esse ghjudice di i vivi è di i morti. 43 Per ellu tutti i prufeti testimonianu chì tutti quelli chì credenu in ellu ricevenu u perdonu di i piccati per via di u so nome ".

Galati 1: 3-5, Ghjesù s'hè datu secondu a vuluntà di Diu u Babbu

3 Grazia à voi è pace da Diu, u nostru Babbu è da u Signore Ghjesù Cristu, 4 chì si hè datu per i nostri peccati per liberacci da l'epica maligna attuale, secondu a vulintà di u nostru Diu è Babbu, 5 à quale sia a gloria per sempre è sempre. Amen.

Filippini 2: 8-11, si hè umiliatu diventendu ubbidiente à morte

8 È essendu truvatu in forma umana, si hà umiliatu diventendu ubbidiente finu à a morte, ancu a morte nantu à una croce. 9 Perciò Diu l'hà altamente esaltatu è hà datu à ellu u nome chì hè sopra ogni nome, 10 cusì chì à nome di Ghjesù ogni ghjinochju deve inchinassi, in u celu è in a terra è sottu à a terra, 11 è ogni lingua confessa chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu u Babbu.

1 Timuteu 2: 5-6, Ci hè un Diu è un mediatore

5 For ci hè un Diu, è ci hè un mediatore trà Diu è l'omi, l'omu Cristu Ghjesù, 6 chì si hè datu cum'è riscattu per tutti, chì ghjè a testimunianza data à u mumentu propiu.

1 Petru 2:23, s'hè affidatu à quellu chì ghjudicheghja ghjustamente

23 Quandu era inghjuliatu, ùn hà micca insultatu in ritornu; quandu suffria, ùn minacciava micca, ma cuntinuò à cunfidassi à quellu chì ghjudicheghja ghjustamente.

Ebrei 4: 15-5: 6, Ogni suvranu sacrificadore numinatu per agisce à nome di l'omi in relazione à Diu

15 For ùn avemu micca un suvranu sacrificadore chì ùn hè capace di simpatizà cù e nostre debulezze, ma quellu chì in ogni rispettu hè statu tentatu cum'è noi, ma senza peccatu. 16 Avvicinemu dunque cun fiducia à u tronu di grazia, per pudè riceve misericordia è truvà grazia per aiutà in tempu di bisognu. 5: 1 Perchè ogni suvranu sacrificadore sceltu trà l'omi hè numinatu per agisce à nome di l'omi in relazione à Diu, per offre rigali è sacrifici per i peccati. 2 Pò trattà cun dulcezza cù l'ignuranti è capricciosi, postu chì ellu stessu hè assaltatu da debulezza. 3 Per via di questu hè obligatu d'offre sacrifici per i so peccati cum'è ellu per quelli di u populu. 4 È nimu si piglia st'onore per ellu stessu, ma solu quandu hè chjamatu da Diu, cum'è Aaron era. 5 Cusì ancu Cristu ùn s'hè esaltatu per esse fattu suvranu sacrificadore, ma fù numinatu da quellu chì li disse, "Sì u mo Figliolu, oghje ti aghju incinta"; 6 cum'ellu dice ancu in un altru locu: "Site un prete per sempre, dopu l'ordine di Melchisedec".

Ebrei 5: 8-10, Ghjesù hè statu designatu da Diu un sommu sacrificadore

Ancu s'ellu era un figliolu, hà amparatu ubbidienza per ciò chì hà patitu. 9 È diventatu perfettu, hè diventatu a fonte di a salvezza eterna per tutti quelli chì l'ubbidiscenu, 10 essendu designatu da Diu un sommu sacrificadore dopu l'ordine di Melchisedek.

Ebrei 9:24, Cristu hè entrutu in celu per apparisce in presenza di Diu

24 For Cristu hè intrutu, micca in lochi santi fatti cù e mani, chì sò copie di e cose vere, ma in u celu stessu, avà da cumparisce in presenza di Diu per noi.

Ci hè un Signore Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu

L'ultima parte di 1 Curinzi 8: 6, dice chì ci hè "un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu". Numerose referenze bibliche sò furnite in u ESV per attestà in chì sensu esistemu per mezu di Cristu. Diu hà creatu stu mondu cù a previdenza di Cristu chì avia da vene (Ef 3: 9-11). Esistemu per mezu di Cristu in u sensu chì ellu stessu si hè datu per i nostri peccati per liberacci da l'età malvagia attuale (Gal 1: 3-4). A saviezza di Diu hè Cristu crucifissu (1 Cor 1: 21-25). Semu salvati da ellu da l'ira di Diu. A multiplicità di saviezza di Diu hè u scopu eternu ch'ellu hà realizatu in Cristu Ghjesù u nostru Signore (Ef 3: 9-11).

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

1 Curinzi 8: 4-6, Ci hè un Diu Diu u Patre, è un Signore Ghjesù Cristu

"... ùn ci hè micca Diu, ma unu". 5 Perchè ancu s'ellu ci pò esse cusì chjamati dei in u celu o in a terra-cum'è in effetti ci sò parechji "dii" è parechji "signori" - 6 eppuru per noi ci hè un Diu, u Patre, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu.

  • U versu 6 furnisce chiarimenti chì l'unicu Diu è Babbu hè u creatore (surghjente) è chì l'unu Signore Ghjesù Cristu hè a mutivazione per a creazione è l'agente di salvezza (per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu). I versi chì seguitanu attestanu à chì sensu ci hè un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu.

Luke 1: 30-33, Regnerà nantu à a casa di Ghjacobbu per sempre, è di u so regnu ùn ci serà più fine

30 È l'ànghjulu li disse: Ùn àbbia paura, o Marì, perchè hai trovu grazia à Diu. 31 Ed eccu, sarete incinta in u to senu è duverete un figliolu, è chjamerete u so nome Ghjesù. 32 Serà grande è serà chjamatu Figliolu di l'Altissimu. È u Signore Diu li darà u tronu di David, u so babbu, 33 è hà da regnà per sempre nantu à a casa di Ghjacobbu, è di u so regnu ùn ci serà più fine."

Luke 22: 19-20, A nova allianza stabilita in u so sangue

19 Pigliò u pane, è, dopu avè ringraziatu, u fraccionò è u li dete, dicendu:Questu hè u mo corpu, chì hè datu per voi. Fate questu in ricordu di mè ". 20 E listessa coppa dopu avè manghjatu, dicendu: "Questa cuppa chì hè versata per voi hè a nova allianza in u mo sangue.

Luke 24: 44-48, U pentimentu per u perdonu di i peccati deve esse proclamatu in u so nome à tutte e nazioni

44 Dopu li disse: "Eccu e mo parolle chì ti aghju dettu mentre era sempre cun voi, chì tuttu ciò chì hè scrittu nantu à mè in a Lege di Mosè, in i Prufeti è in i Salmi deve esse rializatu". 45 Allora aprì a so mente per capisce e Scritture, 46 è li disse: Cusì hè scrittu chì u Cristu duverebbe soffre è u terzu ghjornu risuscità da i morti. 47 è quellu u pentimentu per u pirdunu i peccati deve esse proclamatu in u so nome à tutte e nazioni, partendu da Ghjerusalemme.

Atti 3: 17-21, Ghjesù hè u Cristu numinatu per voi

17 «È avà, fratelli, sò chì avete agitu in l'ignuranza, cum'è i vostri dirigenti. 18 Ma ciò chì Diu hà annunziatu per via di a bocca di tutti i prufeti, chì u so Cristu suffria, l'hà rializatu cusì. 19 Arrimintati dunque, è vultate in daretu, affinchì i vostri peccati sianu cancellati, 20 chì i tempi di rinfrescamentu ponu vene da a presenza di u Signore, è ch'ellu pò mandà u Cristu numinatu per voi, Ghjesù, 21 quale u celu deve riceve finu à u tempu di ristabilisce tutte e cose chì Diu hà parlatu da a bocca di i so santi prufeti tempi fà.

Atti 4: 1-2, In Ghjesù a risurrezzione da i morti

1 E mentre parlavanu à u pòpulu, i preti, u capimachja di u tempiu è i Saducei ghjunsenu nantu ad elli. 2 assai infastiditu perchè they stavanu insegnendu à a ghjente è pruclamendu in Ghjesù a risurrezzione da i morti.

Atti 4: 11-12, Ùn ci hè altru nome sottu à u celu datu trà l'omi da u quale duvemu esse salvati

11 Questu Ghjesù hè a petra chì hè stata rifiutata da voi, i custruttori, chì hè diventata a pietra angulare. 12 È ùn ci hè a salvezza in nimu altru, perchè ùn ci hè nisun altru nome sottu u celu datu trà l'omi da quale duvemu esse salvati. "

Atti 10: 42-43, Hè quellu nominatu da Diu per esse ghjudice di i vivi è di i morti

42 È ci hà urdinatu di predicà à u populu è di testimunià què hè quellu numinatu da Diu per esse ghjudice di i vivi è di i morti. 43 Per ellu tutti i prufeti testimonianu chì tutti quelli chì credenu in ellu ricevenu u perdonu di i peccati per via di u so nome. "

Atti 17: 30-31, Diu ghjudicherà u mondu in ghjustizia da un omu ch'ellu hà numinatu

30 I tempi di l'ignuranza Diu hà trascuratu, ma avà cumanda à tutte e persone di ogni locu di pentassi, 31 picchì hà fissatu un ghjornu chì ghjudicherà u mondu in ghjustizia da un omu ch'ellu hà numinatu; è hà datu l'assicuranza à tutti, fendu risuscità da i morti ".

Ghjuvanni 3: 14-17, Chì quellu chì crede in ellu ùn perisca micca ma abbia a vita eterna

14 È cum'è Mosè hà alzatu u serpente in u desertu, cusì deve esse elevatu u Figliolu di l'omu, 15 affinchì quellu chì crede in ellu possa a vita eterna.16 "Perchè Diu hà tantu amatu u mondu chì hà datu u so Figliolu solu, chì quellu chì crede in ellu ùn perisca micca ma abbia a vita eterna. 17 Perchè Diu ùn hà micca mandatu u so Figliolu in u mondu per cundannà u mondu, ma per chì u mondu sia salvatu per ellu.

Ghjuvanni 3: 35-36, U Patre hà datu tutte e cose in manu

35 U Patre ama u Figliolu è hà datu tutte e cose in manu. 36 Quellu chì crede in u Figliolu hà a vita eterna; quellu chì ùn ubbidisce micca à u Figliolu ùn vedrà a vita, ma l'ira di Diu ferma nantu ad ellu.

Ghjuvanni 5: 21-29, Diu hà datu l'autorità per eseguisce u ghjudiziu, perchè hè u Figliolu di l'omu

21 Perchè cum'è u Patre risuscita i morti è li dà vita, cusì ancu u Figliolu dà vita à quellu chì vole. 22 Perchè u Babbu ùn ghjudicheghja à nimu, ma hà datu tuttu u ghjudiziu à u Figliolu, 23 affinchì tutti pudessinu onurà u Figliolu, cum'è elli rispettanu u Patre. Quellu chì ùn onora micca u Figliolu ùn onora micca u Babbu chì l'ha mandatu. 24 In verità, in verità, a vi dicu, quellu chì sente a mo parolla è crede in quellu chì m'hà mandatu hà a vita eterna. Ùn entre in ghjudiziu, ma hè passatu da a morte à a vita. 25 "In verità, in verità, a vi dicu, una ora hè ghjunta, è ghjè avà, quandu i morti senteranu a voce di u Figliolu di Diu, è quelli chì senteranu camperanu. 26 Perchè cum'è u Babbu hà a vita in ellu stessu, cusì hà datu à u Figliolu ancu a vita in ellu stessu. 27 È li hà datu l'autorità per fà ghjudiziu, perchè hè u Figliolu di l'omu. 28 Ùn vi maravigliate micca di questu, perchè una ora vene quandu tutti quelli chì sò in i tombi senteranu a so voce 29 è esce, quelli chì anu fattu u bè per a risurrezzione di a vita, è quelli chì anu fattu u male per a risurrezzione di u ghjudiziu.

Ghjuvanni 6: 35-38, "Sò u pane di a vita"

35 Ghjesù li disse:Sò u pane di vita; quellu chì vene à mè ùn hà micca fame, è quellu chì crede in mè ùn hà mai sete. 36 Ma vi aghju dettu chì m'avete vistu è ancu ùn credite micca. 37 Tuttu ciò chì u Babbu m'hà datu vene à mè, è quellu chì vene à mè, ùn la cacciu mai.

Ghjuvanni 14: 6, "Nimu vene à u Patre, eccettu per mezu di mè"

6 Ghjesù li disse:Sò a strada, è a verità, è a vita. Nimu vene à u Babbu, fora di mè.

Ghjuvanni 15: 1-6, "Sò a vera vigna, è babbu hè u vignaghjolu"

1 «Sò a vera vigna, è u mo Babbu hè u vignaghjolu. 2 Tutti i rami in mè chì ùn portanu micca frutti, li toglie, è ogni ramu chì dà frutti, li prune, affinch'ellu possa dà più frutti. 3 Digià sì pulitu per via di a parolla chì ti aghju parlatu. 4 Stà in mè, è eiu in tè. Cum'è u ramu ùn pò micca dà fruttu da per ellu, s'ellu ùn stà in a vigna, mancu tù ùn pudete, s'ellu ùn stà in mè. 5 Sò a vigna; site i rami. Quellu chì stà in mè è eiu in ellu, hè quellu chì porta assai frutti, perchè fora di mè ùn pudete fà nunda. 6 Sì qualchissia ùn stà in mè hè ghjittatu cum'è un ramu è s'asseca; è i rami sò riuniti, ghjittati in u focu è brusgiati.

Ghjuvanni 17: 1-3, L'hai datu auturità annantu à tutte e carne, per dà vita eterna à tutti quelli chì l'avete datu

1 Quandu Ghjesù avia dettu ste parolle, alzò l'ochji versu u celu, è disse: «Babbu, hè ghjunta l'ora; glurificà u to Figliolu per chì u Figliolu ti glurifichi, 2 da questu l'avete datu auturità annantu à tutte e carne, per dà a vita eterna à tutti quelli chì l'avete datu. 3 E questa hè a vita eterna, chì vi cunnoscenu, u solu veru Diu, è Ghjesù Cristu chì avete mandatu ".

Galati 1: 3-5, Ghjesù s'hè datu per i nostri peccati per liberacci da l'epica maligna attuale

3 Grazia à voi è pace da Diu, u nostru Babbu è da u Signore Ghjesù Cristu, 4 chì si hè datu per i nostri peccati per liberacci da l'epica maligna attuale, secondu a vulintà di u nostru Diu è Babbu, 5 à quale sia a gloria per sempre è sempre. Amen.

1 Curinzi 1: 21-25, A saviezza di Diu hè Cristu crucifissu

21 Perchè postu chì, in a saviezza di Diu, u mondu ùn cunniscia micca Diu per via di a saviezza, hà fattu piacè à Diu per via di a pazzia di ciò chì predichemu per salvà quelli chì credenu. 22 Perchè i Ghjudei dumandanu segni è i Grechi cercanu a saviezza, 23 ma predichemu u Cristu crucifissu, un ostaculu per i Ghjudei è una follia per i Gentili, 24 ma à quelli chì sò chjamati, Ghjudei è Grechi, Cristu a putenza di Diu è a saviezza di Diu. 25 Perchè a scimità di Diu hè più sàviu di l'omi, è a debbulezza di Diu hè più forte di l'omi.

1 Curinzi 15: 20-25, Cum'è in Adam morenu tutti, cusì ancu in Cristu seranu tutti resi vivi. 

20 Ma in fatti Cristu hè statu risuscitatu da i morti, i primi frutti di quelli chì si sò addurmintati. 21 Perchè cum'è da un omu hè venuta a morte, da un omu hè ghjunta ancu a risurrezzione di i morti. 22 Perchè cum'è in Adam morenu tutti, cusì ancu in Cristu tutti seranu resi vivi. 23 Ma ognunu in u so ordine: Cristu i primi frutti, dopu à a so venuta quelli chì appartenenu à Cristu. 24 Dopu vene a fine, quandu ellu furnisce u regnu à Diu u Babbu dopu avè distruttu ogni regula è ogni autorità è putenza. 25 Perchè deve regnà finu à ch'ellu hà messu tutti i so nemichi sottu à i so pedi.

2 Corinzi 5:10, Duvemu tutti cumparisce davanti à u tribunale di Cristu

10 For duvemu tutti cumparisce davanti à u tribunale di Cristu, affinchì ognunu possa riceve ciò chì hè dovutu per ciò chì hà fattu in u corpu, sia bè o male.

2 Curintini 5: 17-19, Sì qualchissia hè in Cristu, hè una nova creazione

17 Cusì, se qualchissia hè in Cristu, hè una nova creazione. U vechju hè mortu; eccu, u novu hè ghjuntu. 18 Tuttu què hè di Diu, chì per mezu di Cristu ci hà ricunciliatu cun ellu stessu è ci hà datu u ministeru di a riconciliazione; 19 hè, in Cristu Diu ricunciliava u mondu cun ellu stessu, senza cuntà i so sbagli contr'à elli, è affidendu à noi u missaghju di riconciliazione.

Rumani 5: 8-10, Semu salvati da Cristu da l'ira di Diu, ricunciliati da a morte di u so Figliolu

8 ma Diu mostra u so amore per noi chì mentre eramu sempre piccatori, Cristu hè mortu per noi. 9 Dapoi, dunque, simu oramai ghjustificati da u so sangue, assai di più saremu salvati da ellu da l'ira di Diu. 10 Perchè sì mentre eramu nemichi Avemu reconciliatu à Diu per a morte di u Figliolu, assai di più, avà chì simu ricunciliati, saremu salvati da a so vita.

Rumani 6: 3-11, Cum'è Cristu hè statu risuscitatu da i morti, ancu noi pudemu marchjà in a nova vita

3 Ùn a sapete micca què tutti quelli chì sò stati battezi in Cristu Ghjesù sò stati battezi in a so morte? 4 Dunque simu stati sepolti cun ellu per u battesimu in a morte, per chì, cum'è Cristu sia risuscitatu da a morte da a gloria di u Babbu, ancu noi pudemu marchjà in a novità di a vita. 5 Perchè sì simu stati uniti cun ellu in una morte cum'è a so, wSeremu sicuramente unitu cun ellu in una risurrezzione cum'è a soia. 6 Sapemu chì u nostru vechju eu hè statu crucifissu cun ellu per chì u corpu di u peccatu sia purtatu à nunda, per ùn esse più schiavi di u peccatu. 7 Per quellu chì hè mortu hè statu liberatu da u peccatu. 8 Avà sì simu morti cun Cristu, credemu chì camperemu ancu cun ellu. 9 Sapemu chì Cristu, risuscitatu da i morti, ùn more mai più; a morte ùn hà più duminazione nantu ad ellu. 10 Per a morte, hè mortu, hè mortu per u peccatu, una volta per tutte, ma a vita ch'ellu vive, vive per Diu. 11 Cusì duvete ancu cunsiderà vi morti per u peccatu è vivi per Diu in Cristu Ghjesù.

Filippini 2: 8-11, Diu l'hà altamente esaltatu è li hà datu u nome sopra ogni nome

8 È essendu truvatu in forma umana, si hè umiliatu diventendu ubbidiente finu à a morte, ancu a morte nantu à una croce. 9 Dunque Diu l'hà altamente esaltatu è hà datu à ellu u nome chì hè sopra ogni nome, 10 cusì chì à nome di Ghjesù ogni ghjinochju deve inchinassi, in u celu è in a terra è sottu a terra, 11 è ogni lingua confessa chì Ghjesù Cristu hè Signore, per a gloria di Diu u Babbu.

Efesini 1: 17-23, È hà messu tutte e cose sottu à i so pedi

17 chì u Diu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, u Babbu di a gloria, pò dà ti u Spiritu di saviezza è di rivelazione in a cunniscenza di ellu, 18 avendu l'ochji di i vostri cori illuminati, per pudè sapè quale hè a speranza à quale ellu vi hà chjamatu, chì sò e ricchezze di a so gloria eredità in i santi, 19 è chì hè a grandezza incommensurabile di u so putere versu noi chì credimu, secondu u travagliu di a so grande putenza 20 ch'ellu hà travagliatu in Cristu quandu u hà risuscitatu da i morti è u pusò à a so manu diritta in i lochi celesti, 21 assai sopra tuttu regula è autorità è putenza è duminazione, è sopra ogni nome chì si chjama, micca solu in questa epoca ma ancu in quellu à vene. 22 È hà messu tutte e cose sottu à i so pedi è l'hà datu cum'è capu sopra tutte e cose à a chjesa, 23 chì hè u so corpu, a pienezza di quellu chì riempie tuttu.

Efesini 3: 9-11, A multiplicità di saviezza di Diu hè u scopu eternu ch'ellu hà realizatu in Cristu Ghjesù u nostru Signore

9 è per mette in luce per tutti ciò chì hè u pianu di u misteru piattu da seculi in Diu, chì hà creatu tutte e cose, 10 cusì chì attraversu a chjesa a saviezza multiplica di Diu puderia avà esse fattu cunnosce à i guvirnanti è l'autorità in i lochi celesti. 11 Questu hè statu secondu u scopu eternu ch'ellu hà realizatu in Cristu Ghjesù u nostru Signore,

Colossians 1: 12-14, in quale avemu a redenzione, u pirdunu di i piccati.

12 ringraziendu u Patre, chì vi hà qualificatu per participà l'eredità di i santi à a luce. 13 Ci hà liberatu da u duminiu di a bughjura è ci hà trasferitu in u regnu di u so Figliolu amatu, 14 in quale avemu a redenzione, u pirdunu di i peccati.

Colossians 1: 18-23, Attraversu ellu per cuncilià tutte e cose - fà a pace da u sangue di a so croce

8 è hè u capu di u corpu, a chjesa. Hè u principiu, u primu natu da i morti, chì in tuttu puderebbe esse primurosu. 19 Perchè in ellu tutta a pienezza di Diu hà fattu piacè di stà, 20 è per mezu di ellu per cuncilià cun ellu stessu tutte e cose, ch'ellu sia in terra o in celu, fendu a pace per u sangue di a so croce. 21 È voi, chì una volta erate alienati è ostili in mente, facendu malfatte, 22 si hè oramai ricunciliatu in u so corpu di carne cù a so morte, per prisentà vi santu è senza difetti è sopratuttu davanti à ellu, 23 sè veramente cuntinuate in a fede, stabile è fermu, senza cambià da a speranza di u Vangelu chì avete intesu, chì hè statu proclamatu in tutta a creazione sottu u celu, è di u quale eiu, Paulu, sò diventatu ministru.

1 Timuteu 2: 5-6, Ci hè un Diu, è un mediatore trà Diu è l'omi, l'omu Cristu Ghjesù

5 For ci hè un Diu, è ci hè un mediatore trà Diu è l'omi, l'omu Cristu Ghjesù, 6 chì si hè datu cum'è riscattu per tutti, chì hè a testimunianza data à u mumentu propiu.

Ebrei 1: 1-4, Avè diventatu quant'è superiore à l'angeli

1 Tempi fà, in parechje volte è in parechji modi, Diu hà parlatu à i nostri babbi da i prufeti, 2 ma in questi ultimi ghjorni ci hà parlatu da u so Figliolu, quale ellu hà numinatu l'erede di tutte e cose, per mezu di quale hà ancu creatu u mondu. 3 Hè u splendore di a gloria di Diu è l'impronta esatta di a so natura, è sustene l'universu per a parolla di u so putere. Dopu fattu a purificazione per i peccati, si pusò à a diritta di a Maestà in altu, 4 essendu diventatu quant'è superiore à l'angeli quant'è u nome ch'ellu hà ereditatu hè più eccellente chè u so. 5 Perchè à quale di l'angeli Diu hà mai dettu: "Sì u mo Figliolu, oghje ti aghju incinta"? O dinò: "Seraghju per ellu un babbu, è serà per mè un figliolu"?

Ebrei 2: 5-11, Ùn hè micca à l'ànghjuli chì Diu hà sottumessu u mondu à vene, di u quale stemu parlendu

5 For ùn hè micca à l'ànghjuli chì Diu hà sottumessu u mondu à vene, di quale stemu parlendu. 6 Hè statu testimuniatu in qualchì locu, "Chì ghjè l'omu, chì site ricurdatu di ellu, o u figliolu di l'omu, chì vi tenite cura di ellu? 7 L'hai fattu per un pocu di tempu più bassu di l'angeli; l'avete incurunatu di gloria è d'onore, 8 mettendu tuttu in sottumissione sottu à i so pedi. " Avà mette tuttu in sottumissione à ellu, ùn lasciava nunda fora di u so cuntrollu. Oghje ghjornu, ùn vedemu ancu tuttu ciò chì li sottumette. 9 Ma vedemu quellu chì per un pocu tempu hè statu fattu più bassu di l'angeli, vale à dì Ghjesù, incurunatu di gloria è d'onore per via di a suffrenza di a morte, affinchì per grazia di Diu pudessi tastà a morte per tutti. 10 Perchè era degnu chì ellu, per quale è per quale esistenu tutte e cose, purtendu parechji figlioli à a gloria, duverebbe fà u fundatore di a so salvezza perfettu attraversu a suffrenza. 11 Per quellu chì santifica è quelli chì sò santificati tutti anu una sola fonte. Hè per quessa ch'ellu ùn si vergogna di chjamalli fratelli

Ebrei 5: 5-10, diventa a fonte di a salvezza eterna per tutti quelli chì ubbidiscenu

5 Cusì ancu Cristu ùn s'hè esaltatu per esse fattu suvranu sacrificadore, ma hè statu numinatu da quellu chì li disse: «Sì u mo Figliolu, oghje ti aghju incinta"; 6 cum'ellu dice ancu in un altru locu: "Site un prete per sempre, dopu l'ordine di Melchisedec". 7 In i ghjorni di a so carne, Ghjesù offre preghiere è suppliche, cù forti gridi è lacrime, à quellu chì hà sappiutu salvallu da a morte, è hè statu intesu per via di a so riverenza. 8 Ancu s'ellu era un figliolu, hà amparatu ubbidienza per ciò chì hà patitu. 9 È diventatu perfettu, hè diventatu a fonte di a salvezza eterna per tutti quelli chì l'ubbidiscenu, 10 essendu designatu da Diu un sommu sacrificadore dopu à l'ordine di Melchisedec.

Ebrei 9:15, Hè u mediatore di una nova allianza

15 Per quessa hè u mediatore di una nova allianza, affinchì quelli chì sò chjamati possinu riceve l'eredità eterna prumessa, postu chì una morte hè accaduta chì li redime da e trasgressioni commesse sottu u primu allianza.

Ebrei 9: 24-28, Cristu hè intrutu in u celu stessu per apparisce in presenza di Diu per noi

24 Perchè Cristu hè intrutu, micca in lochi santi fatti cù e mani, chì sò copie di e cose vere, ma in u celu stessu, avà da cumparisce in presenza di Diu per noi. 25 Nè era per offre si ripetutamente, cume u sommu sacerdotu entra ogni annu in i lochi santi cun sangue micca u soiu, 26 perchè tandu averia avutu da soffre ripetutamente dapoi a fundazione di u mondu. Ma cume hè, hè apparsu una volta per tutte à a fine di l'età per alluntanà u peccatu per u sacrifiziu d'ellu stessu. 27 È cum'è hè urdinatu per l'omu di more una volta, è dopu à questu vene u ghjudiziu, 28 dunque Cristu, dopu avè statu offertu una volta per purtà i peccati di parechji, apparerà una seconda volta, micca per trattà u peccatu ma per salvà quelli chì l'aspettanu cun impazienza..

Ebrei 10: 19-23, Avemu un gran prete nantu à a casa di Diu

19 Dunque fratelli, dapoi avemu cunfidenza per entre in i lochi santi per u sangue di Ghjesù, 20 per u modu novu è vivu ch'ellu hà apertu per noi attraversu u sipariu, vale à dì per a so carne, 21 è dapoi avemu un gran prete sopra a casa di Diu, 22 avviciniamu cun un veru core in piena assicuranza di fede, cù u nostru core spulatu da una cattiva cuscenza è i nostri corpi lavati cun acqua pura. 23 Tenimu forte a cunfessione di a nostra speranza senza vacillà, perchè quellu chì hà prumessu hè fidu.

Ebrei 12: 1-2, Hà suppurtatu a croce è hè pusatu à a diritta di u tronu di Diu

1 Dunque, postu chì simu circundati da una tamanta nuvola di testimoni, lasciamu ancu di cantu ogni pesu, è u peccatu chì s'attacca cusì da vicinu, è femu corre cù resistenza a corsa chì ci hè presentata, 2 guardendu à Ghjesù, u fundatore è perfettu di a nostra fede, chì per a gioia chì hè stata stabilita prima ellu suppurtò a croce, disprezzendu a vergogna, e hè pusatu à a diritta di u tronu di Diu.

1 Petru 3: 21-22, Anghjuli, autorità è puteri chì li sò stati sottumessi

21 U battesimu, chì currisponde à questu, vi salva avà, micca cum'è una rimozione di sporcizia da u corpu ma cum'è un appellu à Diu per una bona cuscenza, per mezu di a risurrezzione di Ghjesù Cristu, 22 chì hè andatu in celu è hè à a diritta di Diu, cù l'ànghjuli, l'autorità è i puteri chì li sò stati sottumessi.

Revelazione 1: 5-6, Ghjesù ci hà liberatu da i nostri peccati per u so sangue è ci hà fattu preti di u so Diu è di u Babbu

5 è da a Gesù Cristu u tistimone fidu, u primu natu di i morti, è u guvernatore di i rè nantu à a terra. À quellu chì ci ama è chì ci hà liberatu da i nostri peccati cù u so sangue 6 è ci hà fattu un regnu, preti di u so Diu è di u Babbu, per ellu sia gloria è duminazione per i seculi di sempre. Amen.

È i Salmi 110? Ùn ci hè micca dui Signori?

Salmi 110: 1 "hè citatu in parechji lochi in u Novu Testamentu cumpresi Matteu 22:44, Marcu 12:36, Luca 20:42, Atti 2:34 è Ebrei 1:13. Sta frasa chì "u Signore dice à u mo Signore" pare designà ci sò dui Signori. Tuttavia, i Salmi 110 appartenenu à ciò chì YHWH dice à u Messia umanu.

Salmi 110: 1-4 (ESV), u Signore dice à u mo Signore

1 U Signore dice à u mo Signore: "Pòviu à a mo diritta, finu à ch'e fessi i to nemichi u to banchittinu. " 2 U Signore manda da Sion u to putente scettru. Regule à mezu à i vostri nemichi! 3 U to pòpulu si offrirà liberamente u ghjornu di a to putenza, in vestiti santi; da u senu di a matina, a rugiada di a to ghjuventù serà a toia. 4 U Signore hà ghjuratu è ùn hà da cambià idea: "Site un prete per sempre dopu l'ordine di Melchisedec".

Salmi 110: 1-4 (LSV), YHWH à u mo Signore

Una dichjarazione di YHWH à u mo Signore: "Posa à a Mia manu diritta, || Finu à chì ùn fessi i Vostri nemichi u Vostru pede. " YHWH manda u bastone di a Tua forza da Sion, || Regule à mezu à i Vostri nemichi. U to pòpulu [hè] rigali di vuluntà in u ghjornu di a Tua forza, in l'onori di a santità, || Da l'utru, da a matina, || Avete a rugiada di a vostra ghjuventù. YHWH hà ghjuratu, è ùn cede micca: "Site [un] prete per tutti i tempi, || Sicondu l'ordine di Melchisedek. "

In e nostre Bibbie Inglese, a stessa parolla "signore" traduce parechje parolle ebraiche distinte. Una "cunvenzione di i traduttori" longa stabilita utilizeghja diverse cumbinazioni di lettere maiuscule è minuscule ("SIGNORE", "Signore" è "signore") per distingue trà e parolle ebraiche originali. Quandu vedemu "Signore" scrittu cù una lettera maiuscula "L", quelli di noi chì ùn leghjenu micca l'ebreu si basanu nantu à a cunvenzione stabilita chì si tratta, u più spessu, di una traduzzione di "Adonai". U prublema hè chì in questu versu a parolla ebraica originale ùn hè micca "adonai" ma piuttostu "adoni", in l'ebreu ci hè una differenza in e parolle tradotte "SIGNORE è SIGNORE" in questi dui casi. Young Concordance elenca undici paroli ebrei chì sò tradutti "signore". I quattru chì ci cuncernanu quì sò i seguenti:

  • YHWH - (Yahweh o Jehovah) Questa parolla hè u primu "SIGNORE" in Salmu 110: 1. Hè u Nome Divinu cunsideratu cusì sacru da i Ghjudei chì ùn hè mai prununziatu. Invece quandu si leghje da e Scritture sustituiscenu a parolla "Adonai". A cunvenzione accettata hè chì in e traduzioni in inglese apparisce sempre sia cum'è SIGNORE, sia da DIO (tutti maiuscoli) permettendu cusì di ricunnosce chì a parolla originale hè "Yahweh".
  • ADON - Sta parolla hè furmata da e cunsunale ebree Aleph, Dalet, Nun. Appare spessu in sta forma (senza alcunu suffissu). A parte da circa 30 occasioni induve si riferisce à u Signore Divinu, tutte e altre occurrenze si riferenu à signori umani.
  • ADONAI - In a so forma principale, si riferisce sempre à Diu, è nimu altru. A "cunvenzione di i traduttori" accettata hè chì in questa forma, apparisce sempre in inglese cum'è "Lord" (cun ​​maiuscule "L")
  • ADONI - Questu hè furmatu aghjustendu u suffissu "i" à "adon". Cù questu suffissu significa "u mo signore."(Hè ancu qualchì volta traduttu cum'è" maestru ".) Apparisce 195 volte, è hè adupratu guasi interamente di signori umani (ma à l'occasione di angeli). Quandu si traduce "signore", appare sempre cun minuscule "l" (eccettu per quella volta in Salmu 110: 1) Una lista pdf di e 195 occorrenze di adoni in 163 versi hè quì: https://focusonthekingdom.org/adoni.pdf?x49874
  •  

a vera parolla ebraica aduprata per "Signore" in riferenza à Ghjesù, "U Signore hà dettu à u mo Signore»Hè ADONI. Sta parolla si riferisce à i signori umani. Parla di l'UMANITÀ di Ghjesù - micca di Divinità. In u grecu a parolla kyrios hè adupratu in i dui casi. Kyrios, traduttu "signore" hè un termine genericu chì significa maestru è ùn hè micca un termine adupratu solu per Diu. Sapemu chì ci sò parechji "signori", ma in termini di a nostra fede, Ghjesù hè u Signore per mezu di u quale avemu a salvezza. Ghjesù hè a nostra pruvista da u nostru Diu è Babbu unicu, chì hè a surghjente di tutte e cose è per quale esistemu (1 Cor 8: 5-6).

In u cuntestu di Salmi 110: 1-4 vedemu chì u Signore (adoni) hè fattu prete per sempre dopu l'ordine di Melchisedek. Questu hè ancu un indiziu impurtante. I sommi sacrificadori sò agenti di Diu chì sò scelti da l'omi. Ebrei 5 Face una cunnessione diretta cù i Salmi 110:

Ebrei 5: 1-10 (ESV), Cristu hè statu numinatu da quellu chì li disse: "Sì un prete per sempre"

1 For ogni suvranu sacrificadore sceltu trà l'omi hè numinatu per agisce à nome di l'omi in relazione à Diu, per offre rigali è sacrifici per i peccati. 2 Pò trattà cun dulcezza cù l'ignuranti è capricciosi, postu chì ellu stessu hè assaltatu da debulezza. 3 Per via di questu hè obligatu d'offre sacrifici per i so peccati cum'è ellu per quelli di u populu. 4 È nimu si piglia st'onore per ellu stessu, ma solu quandu hè chjamatu da Diu, cum'è Aaron era. 5 Cusì dinò Cristu ùn si esalta micca per esse fattu suvranu sacrificadore, ma hè statu numinatu da quellu chì li hà dettu, "Sì u mo Figliolu, oghje ti aghju incinta"; 6 cum'è dice ancu in un altru locu, "Sì un prete per sempre, dopu l'ordine di Melchisedek. " 7 In i ghjorni di a so carne, Ghjesù offre preghiere è suppliche, cù forti gridi è lacrime, à quellu chì hà sappiutu salvallu da a morte, è fù intesu per via di a so riverenza. 8 Ancu s'ellu era un figliolu, hà amparatu ubbidienza per ciò chì hà patitu. 9 È essendu fattu perfettu, hè diventatu a fonte di a salvezza eterna per tutti quelli chì l'ubbidiscenu, 10 essendu designatu da Diu un sommu sacrificadore dopu à l'ordine di Melchisedec.

James Dunn, U Cristu è u Spìritu, Volume 1: Christology, 315-344, p. 337

Per Paulu u kyrios funzioni di titulu u più spessu cum'è un modu di distingue Cristu da u Diu unicu. Questu si vede chjaramente in a frase ripetuta "u Diu è Babbu of u nostru Signore Ghjesù Cristu "(Rum. 15: 6; 2 Cor. 1: 3, 11:31; Ef. 1: 3, 17; Col. 1: 3); ancu in 1 Cor. 8: 6, induve Cristu hè prufessiunatu cum'è un Signore à fiancu à a prufessione di Shema di u Diu unicu; è in particulare in 1 Cor. 15: 24-28, induve a signuria di Cristu in termini sia di Ps. 110: 1 è Ps. 8: 6 culmina in a so sottumissione di u Figliolu à Diu u Babbu, «chì Diu sia tuttu in tuttu. »Ancu l’innu di i Filippini deve esse mintuvatu quì; perchè in u mo giudiziu hè una espressione di Adam christology, cusì chì Phil. 2:10 hè megliu vistu cum'è una cunfessione di a signuria di Cristu cum'è (ultimu) Adamu, induve, Paul a dice chjaramente, tutta a creazione ricunnosce a signuria di Cristu "À a gloria di Diu u Babbu" (Fil 2: 11)

cunchiusioni

1 Curinzi 8: 4-6 riassume a capiscitura di u Diu Unicu è di u Babbu è di u Signore Ghjesù Cristu in una manera succinta. In a categuria di "dii" ci hè solu un Diu, u nostru babbu chì hè u creatore è a ragione perchè esistemu. In a categuria di "signori" tenemu à Ghjesù Cristu (Messia untu) per esse u Signore per mezu di u quale simu salvati. Tutte e cose sò state fatte à fondu a precuniscenza di Cristu è tutte e cose sò sottumesse sottu à i so pedi. Tutte e cose chì resteranu in esistenza seranu ricunciliate per mezu di Cristu. Vidimu chjaramente chì Petru è Paulu cunsideravanu à Diu cum'è "u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu".

E referenze scritturali sò ESV (Versione Standard Inglese)

1 Curinzi 8: 4-6, Ci hè un Diu Diu u Patre, è un Signore Ghjesù Cristu

"... ùn ci hè micca Diu, ma unu". 5 Perchè ancu s'ellu ci pò esse cusì chjamati dei in u celu o in a terra-cum'è in effetti ci sò parechji "dii" è parechji "signori" - 6 eppuru per noi ci hè un Diu, u Patre, da quale sò tutte e cose è per quale esistemu, è un Signore, Ghjesù Cristu, per mezu di quale sò tutte e cose è per mezu di quale esistemu. 

Atti 2:36, Diu l'hà fattu Signore è Cristu, Ghjesù

36 Chì tutta a casa d'Israele sappia dunque cun certezza chì Diu l'hà fattu à tempu Signore è Cristu, questu Ghjesù chì avete crucifissu. "

1 Petru 1: 3, Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu! Sicondu a so grande misericordia, ci hà fattu nasce di novu in una speranza viva per mezu di a risurrezzione di Ghjesù Cristu da i morti

2 Corinzi 1: 2-3, u Diu è Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu

2 Grazia à voi è pace da Diu, u nostru Babbu è da u Signore Ghjesù Cristu3 Benedettu sia u Diu è u Babbu di u nostru Signore Ghjesù Cristu, u Babbu di e misericordie è Diu di tuttu cunfortu

  • Nota finale
    • U Patre, chì hè Diu, hè quì cum'è in ogni locu dettu chì hè a fonte è l'origine di a creazione
    • Paulu è Petru parlanu di Diu micca solu cum'è u Diu di Cristu ma cum'è u "Diu di i nostri" Signore Ghjesù Cristu. '
    • U Signore Messia ùn deve esse cunfusu cù u Signore Diu. I dui signori sò attentamente distinti in i salmi 110: 1. YHWH hè u Diu unicu è u secondu signore di u Salmu 110: 1 hè l'essere umanu, adoni, "U mo signore", u Messia. Adoni ùn hè mai un titulu di Divinità, ma sempre di non Divinità. 
    • Ghjesù hè chjamatu "u nostru Signore Messia" decine di volte in u Novu Testamentu. Quì u Signore si riferisce à u Messia umanu
    • Ancu cum'è Signore, Ghjesù ricunnosce u so Babbu cum'è u so Diu (Ghjuvanni 20:17).
    • Quì diventa chjaru chì u kyrious (signore) ùn hè micca tantu un modu per identificà à Ghjesù cun Diu, ma sì qualcosa di più di un modu per distingue à Ghjesù da Diu "- (Duttore James Dunn, A teulugia di Paulu Apostulu, p.254)
    • U cuntestu hè a chjave per capisce ciò chì significa a frase "tutte e cose sò passate per ellu". Ùn ci hè menzione nè in u cuntestu immediatu nè in u cuntestu remotu nantu à a creazione di u mondu tale chì "tutte e cose" si riferisce à a creazione originale di Genesi. Stu versu parla di a salvezza per mezu di Cristu è di l'eredità chì avemu in u mondu à vene.