Restaurazione di u Cristianesimu Apostolicu di u I Seculu
Credibilità di Matteu Parte 2: Cuntradizioni di Matteu
Credibilità di Matteu Parte 2: Cuntradizioni di Matteu

Credibilità di Matteu Parte 2: Cuntradizioni di Matteu

Cuntradizioni di Matteu

                 Esempii di cuntradizioni di Matteu contr'à altri cunti evangelichi sò dati quì sottu. Parechje più discrepanze ponu esse identificate ma sta lista hè modificata per includere l'inconsistenze più impressiunanti. Passaghji problematichi addiziunali sò ancu riassunti dopu à e cuntradizioni.

Cuntradizione # 1

Dui genealogii diffirenti cumpresu u babbu di Ghjiseppu è u figliolu di David:

  • In Matteu, Ghjiseppu hè figliolu di Ghjacobbu è hè discendente di u figliolu di Davide Salomone (Matt 1: 6-16)
  • In Luke, Ghjiseppu hè u figliolu di Heli è hè un discendente di u figliolu di David Nathan (Luke 2: 21-40)

Matteu 1: 1-16 (ESV)

 6 è Ghjesse u babbu di u rè David.  È David era babbu di Salomone da a moglia d'Uria, 7 è Salomonu babbu di Roboam, Roboam babbu d'Abija, è Abia babbu d'Asaf, 8 Asaf, babbu di Josafat, Josafat, babbu di Ioram, è Ioram, babbu di Ozia, 9 è Ozia, babbu di Iotam, è Iotam, babbu di Acaz, è Acaz, babbu di Ezechia, 10 Ezechia, babbu di Manassè, Manassè, babbu di Amos, è Amos, babbu di Ghjosia, 11 è Josiah u babbu di Jechoniah è i so fratelli, à u mumentu di a deportazione in Babilonia.
12 E dopu a deportazione in Babilonia: Jechoniah era babbu di Shealtiel, è Shealtiel babbu di Zorobabele, 13 è Zorobabele, babbu d'Abiud, Abiud, babbu di Eliakim, è Eliakim, babbu di Azor, 14 è Azor, babbu di Sadok, è Sadok, babbu di Achim, è Achim, babbu di Eliud, 15 è Eliud, babbu d'Eleazar, Eleazar, babbu di Mattan, è Matthan, babbu di Ghjacobbu, 16 e Ghjacobbu u babbu di Ghjiseppu u maritu di Maria, di u quale Ghjesù hè natu, chì si chjama Cristu.

 

 

Luca 2: 23-40 (ESV)

23 Ghjesù, quandu hà iniziatu u so ministeru, avia circa trenta anni, essendu u figliolu (cume si supponeva) di Ghjiseppu, u figliolu di Heli, 24 u figliolu di Matthat, u figliolu di Levi, u figliolu di Melchi, u figliolu di Jannai, u figliolu di Ghjiseppu, 25 u figliolu di Mattathias, u figliolu di Amos, u figliolu di Nahum, u figliolu di Esli, u figliolu di Naggai, 26 u figliolu di Maath, u figliolu di Mattathias, u figliolu di Semein, u figliolu di Josech, u figliolu di Joda, 27 u figliolu di Joanan, u figliolu di Rhesa, u figliolu di Zorobabele, u figliolu di Shealtiel, u figliolu di Neri, 28 u figliolu di Melchi, u figliolu di Addi, u figliolu di Cosam, u figliolu di Elmadam, u figliolu di Er, 29 u figliolu di Ghjosua, u figliolu di Eliezer, u figliolu di Jorim, u figliolu di Matthat, u figliolu di Levi, 30 u figliolu di Simeone, u figliolu di Ghjuda, u figliolu di Ghjiseppu, u figliolu di Jonam, u figliolu di Eliakim, 31 u figliolu di Melea, u figliolu di Menna, u figliolu di Mattata, u figliolu di Nathan, u figliolu di David,

Cuntradizione # 2

Ghjesù ereditaria u tronu di David?

(a) Iè. Cusì hà dettu l'ànghjulu (Luke 1:32).

(b) Innò, postu ch'ellu hè un discendente di Ghjehiakim (vede Matteu 1:11, 1 Cronachi 3:16). È Jehoiakim hè statu maladitu da Diu per chì nimu di i so discendenti possi pusà nantu à u tronu di David (Ghjeremia 36:30).

Luca 1:32 (ESV)

32 Serà grande è serà chjamatu u Figliolu di l'Altissimu. È u Signore Diu li darà u tronu di David, u so babbu,

 

 

Matteu 1:11 (ESV)

11 è Josiah u babbu di Jechoniah è i so fratelli, à u mumentu di a deportazione in Babilonia.

 

 

1 Cronache 3: 1 (ESV) 

I discendenti di Ghjehojakim: u so figliolu Jeconia, u so figliolu Sedekia;

   

Ghjeremia 36:30 (ESV)

30 Dunque cusì dice u Signore riguardu à Joiakim, rè di Ghjuda: Ùn averà nimu à pusà nantu à u tronu di Davide, è u so corpu mortu serà cacciatu à u caldu u ghjornu è u fretu a notte.

Cuntradizione # 3

A vita di u criaturu Ghjesù era minacciata in Ghjerusalemme?

(a) Iè, dunque Ghjiseppu fughjì cun ellu in Egittu è si ne stete finu à chì Erodu hè mortu (Matteu 2: 13-23).

(b) A famiglia ùn hà fughjitu indocu. Anu prisentatu cun calma u zitellu à u tempiu di Ghjerusalemme secondu l'usi ghjudei è vultonu in Galilea (Luke 2: 21-40).

Matteu 2: 13-23 (ESV)

13 Avà, quand'elli eranu partuti [i maghi], eccu, un anghjulu di u Signore si prisintò à Ghjiseppu in un sognu è disse: "Arrìzzati, pigliate u zitellu è a mamma, è fughjite in Egittu, è restate quì finu à chì vi dicu, perchè Erodu hà da circà u zitellu, per distrughjelu ". 14 È s'arrizzò, pigliò u zitellu è a mamma cù a notte, è partì per l'Egittu 15 è stete quì finu à a morte di Erode. Questu era per rializà ciò chì u Signore avia dettu da u prufeta: "Da l'Egittu aghju chjamatu u mo figliolu".
16 Tandu Erodu, quand'ellu vide ch'ellu era statu ingannatu da i maghi, s'infurzò, è mandò à tumbà tutti i zitelli masci in Betlemme è in tutta quella regione chì avianu dui anni o menu, secondu u tempu ch'ellu avia accertatu da i maghi. 17 Tandu s'hè compiu ciò chì era statu dettu da u prufeta Ghjeremia:
18 «Una voce hè stata intesa in Ramah, pienghjendu è forti lamenti, Rachel pienghjendu per i so figlioli; hà ricusatu di esse cunsulata, perchè ùn ci ne hè più ". 19 Ma quandu Erodu hè mortu, eccu, un anghjulu di u Signore apparse in sonniu à Ghjiseppu in Egittu, 20 dicendu: "Arrìzzati, pigliate u zitellu è a so mamma è andate in a terra d'Israele, perchè quelli chì anu cercatu a vita di u zitellu sò morti". 21 È s'arrizzò, pigliò u zitellu è a mamma, è andò in terra d'Israele. 22 Ma quand'ellu sintì chì Archelau regnava nantu à a Ghjudea à u locu di u so babbu Erode, ebbe a paura d'andà ci, è avvertitu in un sognu si ritirò in u distrittu di Galilea. 23 È andò à campà in una cità chjamata Nazaretta, affinchì ciò chì era statu dettu da i prufeti si cumpiessi, per ch'ellu fussi chjamatu Nazarenu.

 

 

Luca 2: 21-40 (ESV)

21 È dopu à ottu ghjorni, quandu era circuncisu, fù chjamatu Ghjesù, u nome datu da l'ànghjulu prima ch'ellu fussi cuncipitu in l'utru. 22 È quandu u tempu hè ghjuntu per a so purificazione secondu a Lege di Mosè, u purtonu in Ghjerusalemme per presentallu à u Signore 23 (cum'è hè scrittu in a Lege di u Signore, "Ogni masciu chì apre u primu ventre serà chjamatu santu à u Signore") 24 è per offre un sacrifiziu sicondu ciò chì si dice in a Lege di u Signore, "una coppia di turtulelle, o dui ghjovani culombi". 25 Avà era un omu in Ghjerusalemme, chì si chjamava Simeone, è st'omu era ghjustu è devotu, chì aspittava a cunsulazione d'Israele, è u Spìritu Santu era nantu ad ellu. 26 È li era statu palisatu da u Spìritu Santu chì ùn viderebbe micca a morte prima di avè vistu u Cristu di u Signore. 27 È ghjunse in u Spìritu in u tèmpiu, è quandu i genitori purtonu u zitellu à Ghjesù, per fà per ellu secondu l'abitudine di a Lege, 28 u pigliò in e so bracce, benedì Diu è disse:
29 "Signore, avà lasciate chì u vostru servitore parta in pace,
secondu a to parolla; 30 perchè i mo ochji anu vistu a to salvezza 31 chì avete preparatu in presenza di tutti i populi, 32 una luce per a rivelazione à i pagani, è per a gloria per u vostru populu Israele ".
33 È u babbu è a mamma si maravigliavanu di ciò chì si dicia d'ellu. 34 E Simeone i benedisse è disse à Maria, a so mamma: "Eccu, stu zitellu hè numinatu per a caduta è a risurrezzione di parechji in Israele, è per un segnu chì hè contru 35 (è una spada attraverserà ancu a vostra anima), affinchì i penseri di parechji cori possanu esse rivelati ".
36 È ci era una prufetessa, Anna, a figliola di Fanuel, di a tribù d'Aser. Era avanzata in anni, dopu avè campatu cù u maritu sette anni da quandu era vergine, 37 è dopu cum'è veduva finu à l'età di ottantaquattru anni. Ùn si n'andò da u tempiu, adurendu cù dighjunu è preghera notte è ghjornu. 38 È, cullendu à st'ora stessa, cuminciò à ringrazià Diu è à parlà d'ellu à tutti quelli chì aspittàvanu a redenzione di Ghjerusalemme.
39 È dopu avè fattu tuttu secondu a lege di u Signore, vultonu in Galilea, in a so cità di Nazaretta. 40 È u zitellu criscia è diventa forte, pienu di saviezza. È u favore di Diu era nantu ad ellu.

Cuntradizione # 4

Erode hà pensatu chì Ghjesù era Ghjuvan Battista?

(a) Iè (Matteu 14: 2; Marcu 6:16).

(b) Innò (Luke 9: 9)

Matteu 14:2 (ESV)

2 è disse à i so servitori: «Questu hè Ghjuvan Battista. Hè statu risuscitatu da i morti; hè per quessa chì sti puteri miraculosi sò in opera in ellu ".

 

 

Marcu 6:16 (ESV)

16 Ma Erodu, avendu intesu parlà, disse: "Ghjuvanni, chì aghju decapitatu, hè statu risuscitatu".

 

 

Luca 9: 7-9 (ESV)

7 Avà Erodu, u tetrarca, hà intesu parlà di tuttu ciò chì accadia, è fù perplexu, perchè certi dicenu chì Ghjuvanni era statu risuscitatu da i morti. 8 da alcuni chì Elia era apparsu, è da altri chì unu di i prufeti di l'antica era risuscitatu. 9 Erodu disse: "Ghjuvanni aghju decapitatu, ma quale hè questu nantu à quale aghju intesu cose?" È circava di vedelu.

Cuntradizione # 5

Erode vulia tumbà à Ghjuvan Battista?

(a) Iè (Matteu 14: 5).

(b) Innò. Hè Erodiade, a moglia d'Erode chì u vulia tumbà. Ma Erodu sapia chì ghjera un omu ghjustu è u tinia in securità (Marcu 6:20). 

Matteu 14:5 (ESV)

5 È ancu s'ellu vulia mette lu à morte, temia a ghjente, perchè u tenianu per esse prufeta.

 

 

Marcu 6:20 (ESV)

20 perchè Erodu temia à Ghjuvanni, sapendu ch'ellu era un omu ghjustu è santu, è u tinia salvu. Quandu u sintì, era assai perplessu, eppuru u sintia cun piacè.

Cuntradizione # 6

Quandu Ghjesù hà scontru à Ghjairu, a figliola di Ghjàiu era digià morta?

(a) Iè. Matteu 9:18 u cita: "A mo figliola hè morta"

(b) Innò Mark 5:23 u cita cum'è dicendu: "A mo figliulina hè in puntu di morte" 

Matteu 9:18 (ESV)

18 Mentre ch'ellu li dicia ste cose, eccu, un capimachja hè entrutu è si hè inginocchiatu davanti ad ellu, dicendu: "A mo figliola hè morta appena, ma veni è metti a manu nantu à ella, è ella camparà".

 

 

Marcu 5:23 (ESV)

23 è u supplicò cun seriu, dicendu: "A mo figliulina hè in puntu di morte. Venite à mette e mani nantu ad ella, affinchì sia guarita è campi ".

Cuntradizione # 7

I Vangeli dicenu chì Ghjesù hà maladitu un ficu. L'arburu s'hè appassitu subbitu?

(a) Iè. (Matteu 21:19).

(b) Innò Si hè appassitu durante a notte (Mark 11:20). 

Matteu 21:19 (ESV)

19 È, videndu un ficu à fiancu à u caminu, si n'andò è ùn ci truvò più chè foglie. È li disse: "Chì mai più fruttu ùn venga da voi!" È u ficu s'assuccò subbitu.

 

 

Mark 11: 20-21 (ESV)

20 Quand'elli passavanu a mane, vidianu u ficu appassitu à e so radiche. 21 È Petru si rammintò è li disse: «Rabbi, eccu! U ficu chì avete maladitu s'hè appassitu ".

 

 

Luca 9:3 (ESV)

3 È li disse: Ùn pigliate nunda pè u vostru viaghju, nè bastone, nè saccu, nè pane, nè soldi; è ùn anu micca duie tuniche.

Cuntradizione # 8

Quale era u decimu discepulu di Ghjesù in a lista di dodici?

(a) Tadeu (Matteu 10: 1-4; Marcu 3: 13-19).

(b) Ghjuda figliolu di Ghjacumu hè u nome currispundente in u vangelu di Luca (Luca 6: 12-16).

Matteu 10: 1-4 (ESV)

1 È chjamò i so dodici discìpuli, è li dete auturità nantu à i spiriti impuri, per caccialli fora è guarì ogni malatia è ogni tribulazione. 2 I nomi di i dodeci apostuli sò questi: prima, Simone, chì si chjama Petru, è Andrew u so fratellu; Ghjacumu u figliolu di Zebedeu, è Ghjuvanni u so fratellu; 3 Filippu è Bartulumeu; Thomas è Matthew u percettore; Ghjacumu u figliolu di Alfeu, è Thaddaeus; 4 Simone u Zelotu, è Ghjuda Iscariota, chì u tradì.

 

 

Mark 3: 13-19 (ESV)

13 È cullò nantu à a muntagna, chjamò quelli chì vulia, è ghjùnsenu à ellu. 14 E hà numinatu dodeci (ch'ellu chjamava ancu apostuli) per ch'elli sianu cun ellu è li mandessi à predicà 15 è anu l'autorità per caccià i demonii. 16 Hà numinatu i dodeci: Simone (à quale hà datu u nome di Petru); 17 Ghjacumu u figliolu di Zebedeu è Ghjuvanni u fratellu di Ghjacumu (à quale hà datu u nome di Boanerges, vale à dì, Figlioli di u Thunder); 18 Andrew, è Filippu, è Bartulumeu, è Matteu, è Tumasgiu, è Ghjacumu u figliolu di Alfeu, è Thaddaeus, è Simone u Zelotu, 19 è Judas Scariottu, chì u tradisce.

 

 

Luca 6: 12-16 (ESV)

12 In questi ghjorni, andò à a muntagna per pricà, è tutta a notte continuò in preghiera à Diu. 13 E quandu u ghjornu ghjunse, chjamò i so discìpuli è ne scelse dodici, chì chjamò apostuli: 14 Simone, ch'ellu chjamava Petru, è Andrew u so fratellu, è Ghjacumu è Ghjuvanni, è Filippu, è Bartulumeu, 15 è Matteu, è Tumasgiu, è Ghjacumu u figliolu di Alfeu, è Simone chì si chjamava u fanaticu, 16 e Ghjuda u figliolu di Ghjacumu, è Judas Iscariottu, diventatu traditore.

Cuntradizione # 9

Ghjesù vide un omu pusatu à l'uffiziu di u publicanu è u chjamò per esse u so discìpulu. Cumu si chjamava?

(a) Matteu (Matteu 9: 9).

(b) Levi (Marcu 2:14; Luca 5:27). 

Matteu 9:9 (ESV)

9 Quandu Ghjesù passava da quì, vide un omu chjamatu Matteu pusatu à u tribunale, è li disse: "Suitami". È s'arrizzò è u seguitò.

 

 

Marcu 2:14 (ESV)

14 Quand'ellu passava, vide à Levi, u figliolu di Alfeu, pusatu à u tribunu, è li disse: "Seguitate mi". È s'arrizzò è u seguitò.

 

 

Luca 5: 27-28 (ESV)

27 Dopu questu, surtì è vide un publicanu chjamatu Levi, pusatu à a cabina di l'impositi. È li disse: "Seguitate mi". 28 E lascendu tuttu, s'arrizzò è u seguitò.

Cuntradizione # 10

Quandu Ghjesù intrì in Cafarnau, guarì u schiavu di un centurione. U centurione hè venutu personalmente per dumandà à Ghjesù per questu?

(a) Iè (Matteu 8: 5).

(b) Innò Hà mandatu alcuni anziani di i Ghjudei è i so amichi (Luke 7: 3, 6). 

Matteu 8: 5-7 (ESV)

5 Quand'ellu intrì in Cafarnau, un centurione s'avvicinò da ellu, è li pregò: 6 "Signore, u mo servitore hè chjinatu paralìticu in casa, soffre assai." 7 È li disse: "Vinaraghju è u guarisceraghju".

 

 

Luca 7: 3-6 (ESV)

3 Quandu u centurione sintì parlà di Ghjesù, u mandò anziani di i Ghjudei, per dumandalli di vene è guarì u so servitore. 4 Quand'elli ghjunsenu à Ghjesù, u suppliconu cun sincerità, dicendu: "Hè degnu d'avè fattu questu per ellu, 5 perchè ama a nostra nazione, è hè quellu chì ci hà custruitu a nostra sinagoga ". 6 È Ghjesù andò cun elli. Quand'ellu ùn era micca luntanu da a casa, u centurione hà mandatu amichi, dicenduli: «Signore, ùn ti ne fà fastidiu, chì ùn sò micca degnu d'avè vultatu sottu à u mo tettu.

 

Cuntradizione # 11

Quandu Ghjesù camminava nantu à l'acqua cumu i discepuli anu rispostu?

(a) L'anu veneratu, dicendu: "Veramente sì u Figliolu di Diu" (Matteu 14:33).

(b) 'Eranu stupiti, perchè ùn capìanu micca i pani, ma u so core era induritu "(Mark 6: 51-52

Matteu 14:33 (ESV)

33 È quelli chì eranu in barca li adurà, dicendu: "Veramente sì u Figliolu di Diu".

 

 

Mark 6: 51-52 (ESV)

51 È si n'andò in a barca cun elli, è u ventu cessò. È eranu stupiti, 52 perchè ùn capìanu micca i pani, ma u so core era induritu.

Cuntradizione # 12

Ghjesù andò in Ghjerusalemme nantu à quanti animali?

(a) Unu - un puledru (Marcu 11: 7; cf. Luca 19:35). È purtonu u pultru à Ghjesù, è u lamponu i so panni; è si pusò nantu à questu "

(b) Dui - un pultru è un sumere (Matteu 21: 7). Anu purtatu u sumere è u puledru è anu messu i so panni nantu à elli è ellu si hè messu sopra " 

Marcu 11:7 (ESV)

7 È purtonu u pultru à Ghjesù, è li lamponu i so mantelli, è si messe à pusà.

 

 

Luca 19: 34-35 (ESV)

34 È dìssenu: "U Signore ne hà bisognu". 35 È u purtonu à Ghjesù, è, lampendu i so mantelli nantu à u pultru, u pusonu à Ghjesù.

 

 

Matteu 21:7 (ESV)

7 Purtonu u sumere è u pultru è pusonu nantu à elli i so mantelli, è ellu si messe nantu à elli.

Cuntradizione # 13

Quandu Ghjesù intrì in Ghjerusalemme, hà pulitu u tempiu quellu ghjornu stessu?

(a) Iè (Matteu 21: 12).

(b) Innò. Ghjè andatu in u tempiu è fighjò intornu, ma postu chì era assai tardu ùn hà fattu nunda. Invece, andò in Betania per passà a notte è si ne vultò a matina dopu per pulisce u tempiu (Marcu 11: 17). 

Matteu 21:12 (ESV)

12 È Ghjesù intrì in u tèmpiu è cacciò tutti quelli chì vindìanu è cumpravanu in u tèmpiu, è rovesciava i tavulini di i cambiatori è i sedi di quelli chì vindianu culombi.

 

 

Marcu 11:11 (ESV)

11 È intrì in Ghjerusalemme è andò in u tèmpiu. È quandu avia guardatu intornu à tuttu, chì era già tardu, andò in Betania cù i dodici.

Cuntradizione # 14

In i vangeli chì dicenu chì Ghjesù hà pricatu per evità a croce, quante volte si hè alluntanatu da i so discepuli per pregà?

(a) Trè (Matteu 26: 36-46 è Marcu 14: 32-42).

(b) Unu. Nisuna apertura hè lasciata per altre duie volte. (Luke 22: 39-46). 

Matteu 26: 36-46 (ESV)

36 Dopu, Ghjesù andò cun elli in un locu chjamatu Getsemani, è disse à i so discìpuli: "Pusatevi quì, mentre andaraghju culà è pregheraghju". 37 È pigliendu cun ellu à Petru è i dui figlioli di Zebedeu, cuminciò à esse tristu è tribbulatu. 38 Tandu li disse: A mo ànima hè assai addulurata, ancu à morte; stà quì, è feghja cun mè. " 39 È andendu un pocu più luntanu, cascò nantu à a so faccia è pricava, dicendu: «Babbu mio, s'ella hè pussibule, lasciate passà sta cuppa da mè; eppuru, micca cum'è eiu vuleraghju, ma cum'è voi ". 40 È ghjunse à i discìpuli è i truvò dorme. È disse à Petru: "Allora, ùn puderebbe micca guardà cun mè una ora? 41 Guarda è prega per ùn entre in a tentazione. U spiritu hè veramente dispostu, ma a carne hè debule ". 42 Ancora na vota, pi la secunna vota, si n'andò e pricava: "Babbu mio, sì questu ùn pò passà s'ellu ùn a beiu, a to vuluntà serà fatta". 43 E di novu ghjunse è li truvò dormendu, chì i so ochji eranu pisanti. 44 Dunque, lascendu li torna, si n'andò è pregò per a terza volta, dicendu dinò e stesse parolle. 45 Dopu, ghjunse à i discìpuli è li disse: Dormi è riposa ti dopu. Vedi, l'ora hè vicina, è u Figliolu di l'omu hè traditu in manu à i piccatori. 46 Arrìzzati, andemu ci; vede, u mo traditore hè vicinu. "

 

 

Mark 14: 32-42 (ESV)

32 È andonu in un locu chjamatu Getsemani. È disse à i so discìpuli: "Pusatevi quì mentre pregu". 33 Pigliò cun ellu Petru, Ghjacumu è Ghjuvanni, è cuminciò à esse assai angosciutu è tribbulatu. 34 È li disse: A mo ànima hè assai addulurata, ancu à morte. Restate quì è fighjate ". 35 È andendu un pocu più luntanu, cascò in terra è pregò chì, s'ella era pussibule, l'ora pudessi passà da ellu. 36 Ellu disse: «Abba, Babbu, tutte e cose sò pussibule per voi. Cacciate mi sta cuppa. Eppuru micca ciò chì vogliu, ma ciò chì vulete ". 37 È ghjunse, i truvò dormendu, è disse à Petru: «Simone, stai addurmintatu? Ùn pudete micca guardà una ora? 38 Guarda è prega per ùn entre in a tentazione. U spiritu hè veramente dispostu, ma a carne hè debule ". 39 È di novu si n'andò è pricava, dicendu e listesse parolle. 40 E di novu ghjunse è li truvò addurmintati, chì i so ochji eranu assai pesanti, è ùn sapianu chì risponde. 41 È ghjunse per a terza volta è li disse: "Dormite sempre è ripusate vi? Basta; hè ghjunta l'ora. U Figliolu di l'omu hè traditu in manu à i piccatori. 42 Arrìzzati, andemu ci; vede, u mo traditore hè vicinu. "

 

 

Luca 22: 39-46 (ESV)

39 È iscendu, andò, secondu a so abitudine, à u monte di l'Olivi, è i discìpuli u seguitonu. 40 È ghjuntu à u locu, li disse: "Pregate per ùn entre in a tentazione". 41 È si ritirò da elli à un colpu di petra, si inghjinuchjò è pricò: 42 dicendu: "Babbu, sè vo vulete, cacciate sta cuppa da mè. Tuttavia, micca a mo vulintà, ma a vostra, sia fatta ". 43 È un anghjulu apparsu da u celu, u rinfurzò. 44 È essendu in agunia, pricava più seriu; è u so sudore diventò cum'è grandi gocce di sangue chì cascanu in terra. 45 È quandu s'arrizzò da a preghera, ghjunse à i discìpuli è li truvò dormendu per a tristezza. 46 è li disse: "Perchè dormi? Arrìzzati è prega per ùn entre in a tentazione ".

Cuntradizione # 15

Ghjesù hè mortu prima chì u cortinu di u tempiu sia strappatu?

(a) Iè (Matteu 27: 50-51; Marcu 15: 37-38).

(b) Innò. Dopu chì u sipariu hè statu strappatu, tandu Ghjesù piense à voce alta, disse: Babbu, in e to mani, aghju u mo spiritu! " E dopu avè dicitu, hà rispiratu l'ultimu (Luke 23: 45-46). 

Matteu 27: 50-51 (ESV)

50 È Ghjesù briunò torna cù una voce alta è rese u so spiritu. 51 Ed eccu, u sipariu di u tempiu era strappatu in dui, da cima à fondu. È a terra hà scuzzulatu, è e rocce sò state sparte.

 

 

Mark 15: 37-38 (ESV)

37 È Ghjesù fece un gridu forte è fece l'ultimu mumentu. 38 È u sipariu di u tempiu era strappatu in dui, da cima à fondu.

 

 

Luca 23: 45-46 (ESV)

45 mentre a luce di u sole hà fiascatu. È u sipariu di u tempiu era strappatu in dui. 46 Allora Ghjesù, gridendu à voce alta, disse: "Babbu, in e to mani, impegnu u mo spiritu!" E dopu avè dicitu, hà rispiratu l'ultimu.

Cuntradizione # 16

Chì era a parolla esatta nantu à a croce?

(a) 'Eccu Ghjesù u Rè di i Ghjudei "(Matteu 27:37).

(b) "U Rè di i Ghjudei" (Mark 15:26)

(c) 'Questu hè u Rè di i Ghjudei "(Luke 23:38).

Matteu 27:37 (ESV)

37 È nantu à a so testa pusonu l'accusa contr'à ellu, chì dicìa: "Questu hè Ghjesù, u Rè di i Ghjudei".

 

 

Marcu 15:26 (ESV)

26 E l'inscription di l'accusazione contru à ellu era scrittu: "U rè di i Ghjudei".

 

 

Luca 23:38 (ESV)

38 Ci era ancu una scritta annantu à ellu, "Questu hè u Rè di i Ghjudei".

Cuntradizione # 17

I dui criminali crucifissati cù Cristu anu inghjuliatu Ghjesù?

(a) Iè (Matt 27:44, Mark 15:32).

(b) Innò. Unu di elli si burlava di Ghjesù, l'altru difende à Ghjesù (Luke 23:43). 

Matteu 27: 41-44 (ESV)

41 Cusì ancu i principali sacrificadori, cù i scribi è l'anziani, u burlavanu, dicendu: 42 «Hà salvatu l'altri; ùn pò micca salvassi. Hè u Rè d'Israele; lascialu falà avà da a croce, è crederemu in ellu. 43 Fideghja in Diu; chì Diu u liberessi avà, s'ellu u vole. Perchè hà dettu: Sò u Figliolu di Diu ". 44 È i latri chì sò stati crucifissati cun ellu l'anu ancu insultatu di listessa manera.

 

 

Marcu 15:32 (ESV)

32 Chì u Cristu, u Rè d'Israele, fala avà da a croce per pudè vede è crede ". Quelli chì sò stati crucifissati cun ellu l'anu ancu insultatu.

 

 

Luca 23: 39-43 (ESV)

39 Unu di i criminali chì eranu impicciati u fece schernu, dicendu: "Ùn sì micca u Cristu? Salvatevi è noi! " 40 Ma l'altru u minacciò, dicendu: "Ùn temite micca à Diu, postu chì site sottu à listessa sintenza di cundanna? 41 È noi ghjustamente, perchè avemu ricevutu a ricumpensa duvuta di i nostri atti; ma questu omu ùn hà fattu nunda di male." 42 È disse: "Ghjesù, ricordati di mè quandu vi vene in u to regnu." 43 È li disse: "In verità, a vi dicu, oghje sarete cun mè in paradisu."

 

Cuntradizione # 18

À chì ora di a ghjurnata e donne anu visitatu a tomba?

(a) "Versu l'alba" (Matteu 28: 1).

(b) "Quandu u sole era surtitu" (Mark 16: 2). 

Matteu 28:1 (ESV)

1 Avà dopu u sàbatu, versu l'alba di u primu ghjornu di a settimana, Maria Maddalena è l'altra Maria andonu à vede u sepolcru.

 

 

Marcu 16:2 (ESV)

2 È assai prestu u primu ghjornu di a settimana, quandu u sole era surtitu, andonu à a tomba.

Cuntradizione # 19

Cosa era u scopu di cui l 'donne, si n'andò à u sipolcru?

(a) Per unghje u corpu di Ghjesù cù spezie (Marcu 16: 1; Luke 23:55 à 24: 1).

(b) Per vede a tomba. Nunda di spezie quì (Matteu 28: 1).

Marcu 16:1 (ESV)

1 Quandu u sàbatu era passatu, Maria Maddalena, Maria a mamma di Ghjàcumu, è Salome anu compru spezie, affinchì andessinu à ungelu.

 

 

Luca 23:55 (ESV)

55 E donne chì eranu ghjunti cun ellu da a Galilea seguitonu è vide a tomba è cumu u so corpu era statu messu.

 

 

Luca 24:1 (ESV)

1 Ma u primu ghjornu di a settimana, à u principiu di l'alba, andonu à a tomba, pigliendu e spezie ch'elli avianu preparatu.

   

Matteu 28:1 (ESV)

1 Avà dopu u sàbatu, versu l'alba di u primu ghjornu di a settimana, Maria Maddalena è l'altra Maria andonu à vede u sepolcru.

Cuntradizione # 20

Una grande petra hè stata posta à l'entrata di a tomba. Induve era a petra quandu sò ghjunte e donne?

(a) Mentre e donne s'avvicinavanu, un anghjulu discendia da u celu, rutulava a petra, è parlava cù e donne. Matteu hà fattu chì e donne fussinu testimone di u spettaculu rotulu di a petra (Matteu 28: 1-6).

(b) Anu trovu chì a petra hè stata alluntanata da a tomba "(Luke 24: 2).

(c) Anu vistu chì a petra era "Rolled back" (Mark 16: 4). 

Marcu 16:4 (ESV)

4 È, fighjendu in altu, anu vistu chì a petra era stata rutulata - era assai grande.

 

 

Luca 24:2 (ESV)

2 È truvonu a petra rotulata da a tomba,

 

 

Matteu 28: 1-6 (ESV)

1 Avà dopu u sàbatu, versu l'alba di u primu ghjornu di a settimana, Maria Maddalena è l'altra Maria andonu à vede u sepolcru. 2 Ed eccu, ci hè statu un gran terramotu, chì un anghjulu di u Signore hè falatu da u celu è hè ghjuntu, hà fattu rutulà a petra è si hè pusatu annantu. 3 U so aspettu era cum'è un fulmine, è i so vestiti bianchi cum'è a neve. 4 È per paura di ellu i guardiani tremavanu è diventavanu cum'è morti. 5 Ma l'ànghjulu disse à e donne: "Ùn àbbia paura, perchè sò chì vo circate à Ghjesù chì hè statu crucifissu. 6 Ùn hè micca quì, perchè hà risuscitatu, cum'è hà dettu. Venite, vedi u locu duv'ellu hè stesu.

Cuntradizione # 21

Quandu sò diventati i discìpuli in Galilea?

(a) Immediatamente, perchè quandu anu vistu à Ghjesù in Galilea "alcuni anu dubbitatu" (Matteu 28:17). Stu periodu di incertezza ùn deve micca persiste.

 (b) Dopu almenu 40 ghjorni. Chi sera, i discepuli eranu ancora in Ghjerusaleme (Luke 24:33). Ghjesù li apparsu quì è li disse: «Stà in a cità finu à chì tù sia vistutu di putenza da l'altu» (Luca 24:49). Li apparve 'durante quaranta ghjorni "(Atti 1: 3), è' li incaricò di ùn parte da Ghjerusalemme, ma d'aspittà a prumessa. . . '(Atti 1: 4). 

Matteu 28: 16-17 (ESV)

16 Avà l'ondeci discepuli andonu in Galilea, versu a muntagna duve Ghjesù li avia direttu. 17 È quand'elli l'anu vistu, l'anu veneratu, ma certi anu dubbitatu.

 

 

Luca 24:33,49 (ESV)

33 È s'arrizzonu a listessa ora è vultonu in Ghjerusalemme. È truvonu l'ondeci è quelli chì eranu cun elli riuniti inseme ... 49 Ed eccu, mandu a prumessa di u mo Babbu nantu à voi. Ma stà in cità finu à chì tù sia vistutu di putenza da l'altu. "

 

 

Atti 1: 3 (ESV)

3 Si prisintò vivu ad elli dopu a so suffrenza per parechje prove, affaccenduli durante quaranta ghjorni è parlendu di u regnu di Diu.

Cuntradizione # 22

Chì hà fattu Ghjuda cù i soldi di sangue ch'ellu hà ricevutu per avè traditu à Ghjesù?

(a) U lampò tuttu in u tempiu è si ne andò. I sacerdoti ùn anu pussutu mette i soldi di sangue in u tesoru di u tempiu, allora l'anu adupratu per cumprà un campu per intarrà i furesteri (Matteu 27: 5).

(b) Hà cumpratu un campu (Atti 1:18).

Cuntradizione # 23

Cumu hè mortu Ghjuda?

(a) Si ne hè andatu è si hè impiccatu (Matteu 27: 5).

(b) Hè cascatu di testa in u campu ch'ellu hà compru è hà sbulicatu à mezu è tutte e so viscere sgorghjanu (Atti 1:18). 

Matteu 27: 3-5 (ESV) 

3 Allora quandu Ghjuda, u so traditore, vide chì Ghjesù era cundannatu, cambiò d'idee è purtò i trenta pezzi d'argentu à i capi di i sacrificadori è à l'anziani, 4 dicendu: "Aghju fattu piccatu tradendu sangue innucente". Dicenu: "Chì ci hè per noi? Fighjate voi stessu ". 5 È lampendu i pezzi d'argentu in u tèmpiu, partì, è andò à impiccà si.

 

 

Atti 1: 18 (ESV)

18 (Avà, stu omu hà acquistatu un campu cù a ricompensa di a so gattività, è falendu in capu s'hè lampatu in u mezzu è tutte e so intestine sò scappate fora.

Cuntradizione # 24
Perchè u campu hè chjamatu "Campu di Sangue"?

(a) Perchè i preti l'anu compru cù i soldi di sangue (Matteu 27: 8).

(b) A causa di a morte sanguinosa di Ghjuda in questu (Atti 1:19).

Matteu 27: 7-8 (ESV)

Allora piglionu cunsiglii è cumpronu cun elli u campu di u terraghju cum'è locu di sepultura per i furesteri. 8 Dunque stu campu hè statu chjamatu Campu di Sangue finu à oghje.

 

 

Atti 1: 18-20 (ESV)

18 (Avà, stu omu hà acquistatu un campu cù a ricompensa di a so gattività, è falendu in capu s'hè lampatu in u mezzu è tutte e so intestine sò scappate fora. 19 È diventò cunnisciutu per tutti l'abitanti di Ghjerusalemme, cusì u campu hè stata chjamata in a so lingua Akeldama, vale à dì Campu di Sangue.) 20 "Perchè hè scrittu in u Libru di i Salmi:" Chì u so campu diventi desolatu, è chì ùn ci sia nimu per stà in ellu ";

Cuntradizione # 25

Ghjuvan Battista hà ricunnisciutu à Ghjesù prima di u so battesimu?

(a) Iè (Matteu 3: 13-14).

(b) Innò (Ghjuvanni 1:32, 33).

Matteu 3: 13-15 (ESV)

13 Allora Ghjesù ghjunse da a Galilea à u Ghjurdanu per andà à Ghjuvanni, per esse battezu da ellu. 14 Ghjuvanni l'averia impeditu, dicendu: "Aghju bisognu à esse batteziatu da voi, è venite da mè?" 15 Ma Ghjesù li rispose: "Chì sia cusì avà, perchè cusì ci vole à rializà tutta a ghjustizia". Dopu accunsentì.

 

 

Ghjuvanni 1: 32-33 (ESV)

32 È Ghjuvanni hà fattu tistimunianza: «Aghju vistu u Spìritu falà da u celu cum'è una culomba, è hè firmatu nantu ad ellu. 33 Eiu stessu ùn l'aghju micca cunnisciutu, ma quellu chì m'hà mandatu à battezi cù l'acqua m'hà dettu: "Quellu nantu à u quale vedi u Spiritu falà è stà, hè quellu chì batteza cù u Spìritu Santu".

Cuntradizione # 26

Quandu Maria Maddalena hà scontru per a prima volta à Ghjesù risuscitatu? È cumu hà reagitu?

(a) Maria è l'altre donne anu scontru à Ghjesù à u ritornu di a so prima è sola visita à a tomba. Piglionu i so pedi è l'anu veneratu (Matteu 28: 9).

(b) In a so seconda visita à a tomba Maria hà scontru à Ghjesù appena fora di a tomba. Quandu hà vistu à Ghjesù ùn l'hà micca ricunnisciutu. Ella u cunfundia cù u giardiniere. Pensa sempre chì u corpu di Ghjesù hè riposatu in qualchì locu è dumanda di sapè induve. Ma quandu Ghjesù disse u so nome, subitu u ricunnobbe è u chjamò «Maestru» Ghjesù li disse: Ùn mi tenite micca. . . '(Ghjuvanni 20:11 à 17).

Matteu 28: 7-9 (ESV)

7 Allora andate prestu è dite à i so discìpuli chì hè risuscitatu da i morti, ed eccu, ellu và davanti à voi in Galilea; culà u viderete. Vede, a vi aghju detta ". 8 Allora partenu prestu da a tomba cun paura è tamanta gioia, è corse à cuntà i so discìpuli. 9 Ed eccu, Ghjesù li scuntrò è li disse: "Saluti!" È cullonu, piglionu i so pedi è u inchinu.

 

 

Ghjuvanni 20: 11-18 (ESV)

11 Ma Maria stava piangendu fora di u sepolcru, è mentre chianciva, s'inclinò per fighjà in a tomba. 12 È vide dui ànghjuli in biancu, à pusà induve u corpu di Ghjesù era chjinatu, unu à a testa è unu à i pedi. 13 Li dìssenu: "Donna, perchè pianghje?" Ella li disse: "Anu livatu u mo Signore, è ùn sò micca induve l'anu messu". 14 Detta quessa, si vultò è vide à Ghjesù chì stava, ma ùn sapia chì era Ghjesù. 15 Ghjesù li disse: «Donna, perchè pianghjite? À quale circate? " Supponendulu di esse u giardinariu, li disse: "Signore, se l'avete purtatu via, dimmi induve l'avete messu, è u piglieraghju." 16 Ghjesù li disse: "Maria". Si vultò è li disse in arameu: "Rabboni!" (chì significa Maestru). 17 Ghjesù li disse: "Ùn ti attaccà micca à mè, perchè ùn sò ancu cullatu versu u Patre; ma andate à i mo fratelli è dite à elli: Sò cullendu versu u Babbu è u Babbu, versu u Diu è u Diu. " 18 Maria Maddalena si n'andò è hà annunziatu à i discìpuli: "Aghju vistu u Signore" - è ch'ellu l'avia detta ste cose.

Cuntradizione # 27

Chì era l'istruzzioni di Ghjesù per i so discìpuli?

 (a) 'Dite à i mo fratelli d'andà in Galilea, è quì mi videranu "(Matteu 28:10).

 (b) 'Andate à i mo fratelli è dite à elli: Sò cullendu versu u Babbu è u vostru Babbu, versu u mo Diu è u vostru Diu "(Ghjuvanni 20:17).

Matteu 28:10 (ESV)

10 Allora Ghjesù li disse: Ùn àbbia paura; andate è dite à i mo fratelli d'andà in Galilea, è culà mi videranu ".

 

 

Ghjuvanni 20:17 (ESV)

7 Ghjesù li disse: «Ùn ti attaccà micca à mè, chì ùn sò ancu cullatu versu u Patre; ma andate à i mo fratelli è dite à elli: Sò cullendu versu u Babbu è u vostru Babbu, versu u mo Diu è u to Diu "."

Cuntradizione # 28

Quanti angeli apparsu à e donne?

(a) Unu (Matteu 28: 2, Marcu 16: 1-5)

(b) Dui (Luke 24: 1-4)

Matteu 28:2 (ESV)

2 Ed eccu, ci hè statu un gran terramotu, chì un anghjulu di u Signore hè falatu da u celu è hè ghjuntu, hà fattu rutulà a petra è si hè pusatu annantu. 3

 

 

Mark 16: 1-5 (ESV)

1 Quandu u sàbatu era passatu, Maria Maddalena, Maria a mamma di Ghjàcumu, è Salome anu compru spezie, affinchì andessinu à ungelu. 2 È assai prestu u primu ghjornu di a settimana, quandu u sole era surtitu, andonu à a tomba. 3 È si dicìanu l'uni à l'altri: "Quale hè chì ci derà a petra per noi da l'entrata di u sepolcru?" 4 È, fighjendu in altu, anu vistu chì a petra era stata rutulata - era assai grande.5 È entrendu in a tomba, vìdenu un giuvanottu pusatu à u latu drittu, vistutu di una robba bianca, è sò stati alarmati.

 

 

Luca 24: 1-4 (ESV)

1 Ma u primu ghjornu di a settimana, à u principiu di l'alba, andonu à a tomba, pigliendu e spezie ch'elli avianu preparatu. 2 È truvonu a petra rotulata da a tomba, 3 ma quand'elli entravanu ùn truvonu micca u corpu di u Signore Ghjesù.4 Mentre eranu perplexi annantu à questu, eccu, dui omi stavanu accantu à elli in abiti sturdenti. 5

Cuntradizione # 29

Era Ghjuvan Battista Elia chì avia da vene?

(a) Iè (Matteu 11:14, 17: 10-13).

(b) Innò (Ghjuvanni 1: 19-21).

Matteu 11: 13-14 (ESV)

3 Per tutti i prufeti è a lege prufetizati finu à Ghjuvanni, 14 è sì site dispostu à accettallu, hè Elia chì vene.

 

 

Matteu 17: 10-13 (ESV)

10 È i discìpuli li dumandonu: "Allora perchè i scribi dicenu chì prima Elia deve vene?" 11 Ellu rispose: "Elia vene, è hà da ristabilisce tutte e cose. 12 Ma a vi dicu chì Elia hè dighjà ghjuntu, è ùn l'anu micca ricunnisciutu, ma li anu fattu ciò chì li piacìa. Cusì ancu u Figliolu di l'omu suffrerà di sicuru da e so mani ". 13 Allora i discìpuli anu capitu chì li parlava di Ghjuvan Battista.

 

 

Ghjuvanni 1: 19-21 (ESV)

9 È questu hè u testimoniu di Ghjuvanni, quandu i Ghjudei mandonu preti è Leviti da Ghjerusalemme per dumandalli: "Quale sì?" 20 Hà cunfessu, è ùn hà micca nigatu, ma hà cunfessu: "Ùn sò micca u Cristu". 21 È li dumandonu: "E allora? Sì Elia? " Ellu disse: "Ùn sò micca." "Site u prufeta?" È hà rispostu: "Innò"

Cuntradizione # 30

Induve Ghjesù hà scontru per a prima volta à Simone Petru è Andria?

(a) Accantu à u mare di Galilea (Matteu 4: 18-22).

(b) Probabilmente nantu à e rive di u fiume Ghjurdanu, dopu à quessa, Ghjesù hà decisu d'andà in Galilea (Ghjuvanni 1:43).

Matteu 4: 18-22 (ESV)

18 Mentre caminava per u mare di Galilea, vide dui fratelli, Simone (chì si chjama Petru) è Andrew u so fratellu, lampavanu una reta in mare, chì eranu pescatori. 19 È li disse: "Seguitate mi, è ti faraghju piscadori d'omi". 20 Immediatamente lascianu e rete è u seguitonu. 21 Andendu da quì, vide dui altri fratelli, Ghjacumu u figliolu di Zebedeu è Ghjuvanni u so fratellu, in a barca cù Zebedeu u so babbu, riparendu e so rete, è i chjamò. 22 Immediatamente lascianu a barca è u so babbu è u seguitonu.

 

 

Ghjuvanni 1: 41-43 (ESV)

41 Prima truvò u so fratellu Simone è li disse: "Avemu trovu u Messia" (chì significa Cristu). 42 U purtò à Ghjesù. Ghjesù, taliau ellu è disse: "Sì Simon lu figghiu di John. Vi sarà chjamatu Cephas "(ca significa Petru).
Ghjesù Chjama Filippu è Natanaele
43 U lindumane Ghjesù hà decisu d'andà in Galilea.

Cuntradizione # 31

Cumu Simon Petru hà sappiutu chì Ghjesù era u Cristu?

(A) Par un sonu di u celu (Matthew16: 17).

(b) U so fratellu Andrew li hà dettu (Ghjuvanni 1:41).

Matteu 16: 16-17 (ESV)

16 Simone Petru rispose: "Sì u Cristu, u Figliolu di u Diu vivente". 17 È Ghjesù li rispose: «Felice sì, Simone Bar-Ghjona! Perchè a carne è u sangue ùn l'anu micca rivelatu, ma u mo Babbu chì hè in celu.

 

 

Ghjuvanni 1: 41-42 (ESV)

41 Prima truvò u so fratellu Simone è li disse: "Avemu trovu u Messia" (chì significa Cristu). 42 U purtò à Ghjesù. Ghjesù, taliau ellu è disse: "Sì Simon lu figghiu di John. Vi sarà chjamatu Cephas "(ca significa Petru).

Cuntradizione # 32

Ghjuda hà basgiatu à Ghjesù?

(a) Iè (Matteu 26: 48-50, Marcu 14: 44-45).

(b) Innò (Luke 22: 47-54, Ghjuvanni 18: 3-5).

Matteu 26: 48-49 (ESV)

48 Avà u traditore li avia datu un segnu, dicendu: "Quellu chì basteraghju hè l'omu; piglialu ". 49 È si avvicinò subitu à Ghjesù, è disse: Saluti, Rabbi! È u basgiò

 

 

Luca 22: 47-54 (ESV)

47 Mentre ch'ellu parlava sempre, ghjunse una mansa di ghjente, è l'omu chjamatu Ghjuda, unu di i dòdeci, li guidava. S'avvicinò di Ghjesù per basgiallu, 48 ma Ghjesù li disse: Ghjuda, vuleriate tradisce u Figliolu di l'omu cun un basgiu? 49 È quandu quelli chì eranu intornu à ellu videnu ciò chì seguitava, dìssenu: "Signore, duveremu attaccà cù a spada?" 50 È unu di elli colpiò u servitore di u suvranu sacrificadore è li tagliò l'arechja diritta. 51 Ma Ghjesù disse: "Micca più di què!" È li toccò l'arechja è u guarì. 52 Allora Ghjesù disse à i principali sacrificadori è ufficiali di u tèmpiu è anziani, chì eranu surtiti contru ad ellu: "Sò venuti cum'è contr'à un latrone, cù spade è bastoni? 53 Quandu eru cun voi ghjornu dopu ghjornu in u tempiu, ùn avete micca messu e mani nantu à mè. Ma questa hè a vostra ora, è u putere di a bughjura ". 54 Allora u piglionu è u cundòssenu, purtendulu in casa di u suvranu sacrificadore, è Petru u seguitava luntanu.

 

 

Ghjuvanni 18: 3-5 (ESV)

3 Allora Ghjuda, dopu avè acquistatu una banda di suldati è alcuni ufficiali di i principali sacrificadori è di i Farisei, andò cun lanterne, fiaccule è armi. 4 Allora Ghjesù, sapendu tuttu ciò chì li accaderebbe, s'avvicinò è li disse: "À quale circate?" 5 Li risposenu: "Ghjesù di Nazaretta". Ghjesù li disse: "Sò ellu". Ghjuda, chì u tradì, era cun elli.

Cuntradizione # 33

Ghjesù hà purtatu a so croce?

(a) Innò (Matteu 27: 31-32)

(b) Iè (Ghjuvanni 19:17)

Matteu 27: 31-32 (ESV)

31 È dopu avèndulu burlatu di ellu, u spuglionu di a vesta, u mettenu i so panni nantu à ellu è u cunducenu à crucifissu. 32 Quand'elli iscinu, trovanu un omu di Cirene, chjamatu Simonu. Ubliganu à st'omu à purtà a so croce.

 

 

Ghjuvanni 19: 16-17 (ESV)

Allora piglionu à Ghjesù, 17 è surtì, purtendu a so croce, in u locu chjamatu U Locu di un Craniu, chì in Arameanu si chjama Golgota.

 

Cuntradizione # 34

Quantu hè statu Ghjesù mortu (in a tomba)?

(a) 3 ghjorni / 3 notti (Matteu 12:40)

(b) "u terzu ghjornu": 3 ghjorni / 2 notti (Luke 9:22, Luke 18:33, Luke 24: 7, Luke 24:46, Atti 10:40, 1Cor 15: 4)

Matteu 12:40 (ESV)

Perchè cum'è Ghjona era trè ghjorni è trè notte in u ventre di u grande pesciu, cusì u Figliolu di l'omu serà trè ghjorni è trè notte in u core di a terra.

 

 

Luca 24:46 (ESV)

è li disse: Cusì hè scrittu chì u Cristu duverebbe soffre è u terzu ghjornu risuscità da i morti.

   

Atti 10: 39-40 (ESV)

39 È simu testimoni di tuttu ciò ch'ellu hà fattu in u paese di i Ghjudei è in Ghjerusalemme. L'anu messu à morte appiccicatu à un arburu, 40 ma Diu u fece risuscità u terzu ghjornu è u fece cumparisce.

 

 

1 Curinzî 15: 3-4 (ESV)

3 Perchè aghju datu à voi cum'è prima impurtanza ciò chì aghju ancu ricevutu: chì Cristu hè mortu per i nostri peccati in cunfurmità cù e Scritture, 4 ch'ellu hè statu sepoltu, ch'ellu hè statu risuscitatu u terzu ghjornu in cunfurmità cù e Scritture,

Cuntradizione # 35

À a risurrezzione, Ghjesù hà urdinatu à i so discìpuli d'andà à fà discepuli di tutte e nazioni o di stà in Ghjerusalemme finu à ch'elli ricevenu a prumessa di u Spìritu Santu?

(a) Ghjesù cumanda à i discìpuli d'andà senza menzione d'aspittà in Ghjerusalemme u Spiritu Santu. (Matteu 28:19)

(b) Ghjesù cumanda à i discìpuli d'aspittà in a cità finu à ch'elli sianu vistuti di putere è d'aspittà a prumessa di u Babbu di u Spìritu Santu (Luke 24:49, Atti 1: 4-5, Atti 1: 8)

Matteu 28: 19-20 (ESV)

19 Andate dunque è fate discepuli di tutte e nazioni, battizenduli in nome di u Babbu è di u Figliolu è di u Spìritu Santu, 20 insegnanduli à osservà tuttu ciò chì ti aghju urdinatu.

 

 

Luca 24:49 (ESV)

49 Ed eccu, mandu a prumessa di u mo Babbu nantu à voi. Ma stà in cità finu à chì tù sia vistutu di putenza da l'altu. "

   

Atti 1: 4-5 (ESV)

4 È mentre stava cun elli, li hà urdinatu di ùn parte micca da Ghjerusalemme, ma d'aspittà a prumessa di u Babbu chì, hà dettu, "avete intesu parlà di mè; 5 perchè Ghjuvanni hà batteziatu d'acqua, ma sarete battezu cù u Spìritu Santu da quì à pochi ghjorni ".

 

 

Atti 1: 8 (ESV)

8 Ma ricevi u putere quandu u Spìritu Santu vene nantu à voi, è sarete mo testimonii in Ghjerusalemme è in tutta a Ghjudea è in Samaria, è finu à a fine di a terra.

 

Altri Passaghji Problematichi in Matteu:

I Maggi sò maghi o maghi di a Persia. Perchè Diu cunduce tali omi à Ghjesù?

Matteu 2: 1-2 (ESV)

1 Avà dopu à Ghjesù chì era natu in Betlemme di a Ghjudea, à i tempi di u rè Erode, eccu, i savii (Maggi) di u livante ghjùnsenu in Ghjerusalemme, 2 dicendu: "Induva hè quellu chì hè natu rè di i Ghjudei? Perchè avemu vistu a so stella quandu ella s'arrizzò è simu venuti ad adorallu ".

Ùn ci hè micca una storia storica chì Erode abbia tombu i zitelli masci in Betlemme. Ùn ci hè nunda in i scritti di Ghjiseppu. A so motivazione primaria era di spiegà l'atrocità di i Rumani.

Matteu 2: 13-16 (ESV)

13 Avà, quand'elli eranu partuti, eccu, un anghjulu di u Signore si prisintò à Ghjiseppu in un sognu è disse: "Arrìzzati, pigliate u zitellu è a mamma, è fughjite in Egittu, è restate quì finu à chì vi dicu, perchè Erode hè in traccia di cerca u zitellu, per distrughjelu ". 14 È s'arrizzò, pigliò u zitellu è a mamma cù a notte, è partì per l'Egittu 15 è stete quì finu à a morte di Erode. Questu era per rializà ciò chì u Signore avia dettu da u prufeta: "Da l'Egittu aghju chjamatu u mo figliolu".
16 Tandu Erodu, quand'ellu vide ch'ellu era statu ingannatu da i maghi, s'infurzò, è mandò à tumbà tutti i zitelli masci in Betlemme è in tutta quella regione chì avianu dui anni o menu, secondu u tempu ch'ellu avia accertatu da i maghi.

[Questu manca in u cuntu di Ghjiseppu]

Solu in Matteu ci hè a dichjarazione chì Ghjuvanni averia impeditu à Ghjesù d'avè statu battezzatu da ellu chì implicava chì Ghjuvanni l'hà ricunnisciutu immediatamente cum'è Messia. Mark è Luke mancanu stu dialogu. In Luke, Ghjuvanni manda discepuli dopu in u ministeru di Cristu per sapè se Ghjesù hè quellu chì hà da vene. In Luke, a prova furnita da Ghjesù di esse u Messia sò i segni è i miraculi chì eranu fatti in u so ministeru.

Matteu 10:34 (ESV)

Matteu 3: 13-15 (ESV) 13 Allora Ghjesù ghjunse da a Galilea à u Ghjurdanu per andà à Ghjuvanni, per esse battezu da ellu. 14 Ghjuvanni l'averia impeditu, dicendu: "Aghju bisognu à esse batteziatu da voi, è venite da mè? 15 Ma Ghjesù li rispose: "Chì sia cusì avà, perchè cusì ci vole à rializà tutta a ghjustizia". Dopu accunsentì.

   

Luca 18-23 (ESV)

18 I discìpuli di Ghjuvanni li anu dettu tutte ste cose. È Ghjuvanni, 19 chjamendu dui di i so discìpuli versu ellu, i mandonu à u Signore, dicendu: "Sì tù quellu chì hà da vene, o duvemu circà un altru?" 20 È quandu l'omi ghjunsenu à ellu, dìssenu:Ghjuvan Battista ci hà mandatu à voi, dicendu: 'Sì tù quellu chì hà da vene, o circheremu un altru? '" 21 In quella ora guarì parechje persone da malatie è peste è spiriti maligni, è à parechji chì eranu cechi hà datu vista. 22 È li rispose: "Andate à cuntà à Ghjuvanni ciò chì avete vistu è intesu: i cechi ricevenu a vista, i zoppi camminanu, i lebbrosi sò puliti, è i sordi sentenu, i morti sò risuscitati, i poveri anu predicatu una bona nova . 23 È beatu quellu chì ùn hè micca offesu da mè.

Ghjesù hè ghjuntu per purtà una spada o una divisione? Ghjesù hà pridicatu a viulenza? I musulmani spessu citanu Matt 10:34.

Matteu 10:34 (ESV)

 «Ùn pensate micca chì sò venutu à purtà a pace nantu à a terra. Ùn sò micca venutu per purtà a pace, ma una spada.

   

Luca 12:51 (ESV)

51 Pensate chì sò venutu à dà a pace nantu à a terra? Innò, a vi dicu, ma piuttostu divisione.

Questi versi sò solu in Matteu è spessu aduprati da l'apologisti musulmani per affirmà chì u ministeru di Ghjesù era solu per i Ghjudei.

Matteu 10: 5-7 (ESV)

5 Quessi dodici Ghjesù li mandò, urdinendu li: "Ùn andate in nisun locu trà i pagani è ùn entre in nisuna cità di i Samaritani, 6 ma vai piuttostu a pecura persa di la casa d'Israele. 7 È proclamate mentre andate, dicendu: U regnu di i celi hè vicinu.

   

Matteu 15:24 (ESV)

24 Ellu rispose: "Sò statu mandatu solu à e pecure perse di a casa d'Israele".

Matteu pare indicà chì a vita eterna si guadagna mantenendu i cumandamenti è insegna a salvezza basata nantu à l'opere. I Ghjudaizanti (quelli chì insegnanu chì i cristiani devenu seguità a Torah) usanu Matteu cum'è riferimentu primariu.

Matteu 5: 17-19 (ESV)

17 "Ùn pensate micca chì sò venutu à abulisce a Lege o i Prufeti; Ùn sò micca venutu per abulialli ma per cumpialli. 18 Perchè veramente, vi dicu, finu à chì u celu è a terra passanu, micca un iota, micca un puntu, passerà da a Lege finu à chì tuttu sia compiu. 19 Dunque quellu chì rilassa unu di i più chjucu di questi cumandamenti è insegna à l'altri à fà u listessu serà chjamatu menu in u regnu di i celi, ma quellu chì li face è li insegna serà chjamatu grande in u regnu di i celi.

 

 

Matteu 19: 16-17 (ESV)

16 Ed eccu, un omu s'avvicinò ad ellu, dicendu: "Maestru, chì bona azzione devu fà per avè a vita eterna?" 17 È li disse: "Perchè mi dumandate ciò chì hè bonu? Ci hè solu unu chì hè bonu. Se vulete entre in vita, tenite i cumandamenti ".

Matteu 25: 45-46 (ESV)

45 Allora li risponderà, dicendu: "In verità, a vi dicu, cum'è ùn l'avete micca fattu à unu di questi minimi, ùn l'avete micca fatta à mè". 46 E quessi anderanu in una punizione eterna, ma i ghjusti in a vita eterna ".

Matteu hè u solu libru di u novu testamentu chì hà u racontu di a risurrezzione di i santi morti è di a so apparizione in Ghjerusalemme. Parechji studiosi cristiani credenu chì questu ùn hè micca storicu.

Matteu 27: 51-53 (ESV)

51 Ed eccu, u sipariu di u tempiu era strappatu in dui, da cima à fondu. È a terra hà scuzzulatu, è e rocce sò state sparte. 52 E tombe sò state ancu aperte. È parechji corpi di i santi chì s'eranu addurmintati sò stati risuscitati, 53 È isciuti da e tombe dopu a so risurrezzione, andonu in a cità santa è apparsu à parechji.

Matteu adopra una lingua sfarente chì l'altri libri di u Novu Testamentu per esempiu u termine "Regnu di u Celu" hè adupratu 32 volte in Matteu ma ùn apparisce micca in alcun altru libru in u Novu Testamentu. Mark è Luke usanu u termine "Regnu di Diu".